Jump to content

NELL’80° ANNIVERSARIO DELLA “RESA INCONDIZIONATA” DELL’ITALIA AGLI ANGLO-AMERICANI E LE SUE TRAGICHE CONSEGUENZE


Francesco Mattesini
 Share

Recommended Posts

Il 24/9/2023 at 21:48, Giancarlo Castiglioni ha scritto:

Sia sulla Treccani che sul sito Roma 8 settembre Roatta è considerato responsabile dell'omicidio dei fratelli Rosselli.

Il mio riferimento alla voce della Treccani, che mi sembra ben dotata di bibliografia, era per l'8 settembre, non per i fratelli Rosselli o per gli eccidi in Jugoslavia.

In questo post stiamo parlando dell'8 settembre e "dintorni", o no?

Link to comment
Share on other sites

Mio padre, che era in servizio al SIM - Comando Supremo, dopo aver contribuito a nascondere il carteggio, murando le abitazioni di alcuni palazzi di Roma, ricevette dal colonnello Cordero Lanza di  Montezemolo tre mesi di stipendio, e l'ordine di partire subito per Arezzo; ma nel contempo di prepararsi a combattere i tedeschi. Nessuno  disturbò mio padre che giunse regolarmente a destinazione (in tre 3 ore da Roma), per poi fare la resistenza con i partigiani Badogliani.

Ma ci erano delle teste calde, che fecero un  attentato contro i tedeschi e da quel momento l'ordine di Kesselring fu abolito, anche per l'arrivo delle SS che fino a quel momernto a Roma non avevano arrestato nessuno, né potevano farlo. Pertanto  ogni soldato italiano in divisa, tra i pochi rimasti a Roma, furono catturati.

La verrità va sempre detta nel modo giusto, e non per far contenti  i disfattisti o i creduloni, indottrinati dai partiti politici. Oggi ci sono canali televisivi che giornalmente riferiscono di episodi della nostra guerra, in modo distorto, anche quelli che conoscono la verità, avendola studiata o riferita nelle lezioni  agli studenti,  per non scontentare qualcuno importante per la carriera.

Il campione di questi servizi, forse lo conoscete!

Edited by Francesco Mattesini
Link to comment
Share on other sites

43 minuti fa, Francesco Mattesini ha scritto:

Non pensavo che il caso delle false quattro giornate di Napoli potesse essere così pericoloso da cancellarlo. E' mancato il coraggio?

Il post non è stato cancellato, soltanto spostato in OT: la guerra terrestre non fa parte del nostro ambito. Poi, sabato pomeriggio forse forse era distratto, ma ha scritto dopo che era stato spostato.

 

Sul coraggio faccio finta di non aver letto.

 

Link to comment
Share on other sites

Io invece non sono minimamente stupito, nessuno ha interesse a capire quel che è realmente successo.

Ho consultato la voce di Wikipedia, che premette:

"Le quattro giornate di Napoli furono un'insurrezione popolare con la quale, tra il 27 e il 30 settembre 1943 durante la seconda guerra mondiale, la popolazione civile e militari fedeli al Regno del Sud riuscirono a liberare la città di Napoli dall'occupazione delle forze tedesche della Wehrmacht."

Dalla descrizione degli scontri si capisce chiaramente che i tedeschi abbandonarono la città perché non potevano difenderla dall'avanzata degli americani. 

Link to comment
Share on other sites

Chiudo anch'io la discussione. Io non remo contro gli italiani per favorire i tedeschi. Ho sempre sostenuto la Verità documentata, e nella versione di Wikipedia, che avevo già consultato, non c'é nulla che non mi potessi aspettare. Ci sono elencati utti i libri favorevoli, ma non quello che li contesta.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...