Jump to content

La passione degli Asburgo per gli automi meccanici


Recommended Posts

Il Kunstkabinett al Kunsthistorisches Museum di Vienna è il giardino delle delizie del collezionismo degli Asburgo dall'epoca di Rodolfo II, per lo più è noto al grande pubblico per la saliera di Benvenuto Cellini.

Girandolo anche solo distrattamente si passa attraverso sale con migliaia di oggetti in oro, in argento, in avorio, in materiali misti e naturali provenienti dalle Americhe o dall'estremo oriente o dall'Africa (semi, corna, ossa) che danno fiscamente l'idea del fiume di materie preziose che arrivarono in Europa dalla fine del XVI secolo, e direttamente nella disponibiltà degli Asburgo. Non ricordo se fu qualche ultimo re Inca a dire più o meno: nemmeno se la neve si trasformasse in oro gli spagnoli sarebbero sazi. In questo posto se ne ha una idea.

Tra le varie passioni ci fu quella degli automi meccanici, al tempo il top della tecnologia, forgiati da orafi e orologiai..

Curiosa e stupefacente è questo modello di una galea costruito da Hans Schlottheim nel 1585.

La funzione era di centro tavola, e la tradizione di centrotavola a forma di nave è di lunga tradizione.

Questo, fatto di argento dorato e rame dipinti con parti in ferro si muoveva lungo la tavola, mentre l'equipaggio suona degli strumenti musicali e i cannoni sparano.

Qui vi metto il video, di seguito delle foto

 

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...