Jump to content

Napy

AIDMEN Council Members
  • Content Count

    128
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    26

Napy last won the day on May 3

Napy had the most liked content!

About Napy

  • Rank
    Advanced Member
  • Birthday 09/04/1980

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Genova
  • Interests
    Ships, ships, ships!!! Mainly Italian warships WW2

Recent Profile Visitors

157 profile views
  1. Purtroppo le foto non dicono tanto, hai qualche dato in più, ad esempio la lunghezza approssimativa, quante eliche, insomma ogni dettaglio in più potrebbe aiutare. MG
  2. Giuseppe, in realtà l'ATLANTIS DWELLER è un MPSV (Multipurpose Support Vessel) che vuol dire che può fare un po' di tutto come supporto alle operazioni offshore. Di solito opera con ROV, con sommozzatori o con aggeggini vari per effettuare rilievi del fondo marino o lavoretti specializzati come posa di boe speciale e cose del genere (ha una gru da 40 t, un bel bestione). Attualmente è impegnata in indagini preliminari e di caratterizzazione ambientale per il collegamento di un elettrodotto sottomarino Tyrrhenian - Est Link tra la Campania e la Sicilia. Quindi la vedrai spesso a Messina, e
  3. A corredo di questo bellissimo resoconto fatto da Francesco, allego alcune immagini del FEDE a La Spezia nel 1946 durante gli imbarchi dei migranti. Ricordo anche che il FEDE era previsto essere convertito in dragamine magnetico con sistema CAM 42 appena consegnato dal cantiere, piano che tuttavia saltò a causa dell'armistizio. Le foto provengono dal sito: https://collections.ushmm.org/search/catalog/pa1168944 Saluti Marco Ghiglino
  4. Vedo su Marine Traffic che la nave è ancora a Corfù, chissà che danni ha ricevuto (a parte la perdita di una scialuppa)
  5. Bello Luciano, Messina ora per la Guardia Costiera rappresenta un fiore all'occhiello con quasi tutte le unità nuove.
  6. Grande Luciano, bellissime foto.....io vi propongo un altro punto di vista 😃....anche se purtroppo la qualità dell'immagine è scarsa.
  7. Buongiorno, date le immagini molto nitide dell'unità affondata in posizione "di navigazione" penso che, con buona approssimazione, si tratti di un dragamine tipo tedesco "Kondor I" di cui 5 esemplari vennero forniti alla Marina Tunisina e utilizzati come pattugliatori. Ne vennero forniti 3 anche a Malta, di cui 2 affondati per creare barriere naturali ma penso in acque territoriali Maltesi. L'unità della foto, a 20 miglia dalle coste tunisine, penso trattasi di un mezzo di quella Marina, forse affondato come bersaglio (date le devastazioni allo scafo). https://en.wikipedia.org
  8. Nereo, bellissimo quesito. Sarebbe bello sapere esattamente dove fosse quel relitto. Penso sia scontato fosse nel Golfo di Napoli ma non sembra in porto a Napoli perché non si vedono le dighe......
  9. Francesco, davvero un bellissimo post. Da parte mia ti posso solo dire che al settembre 1945 mi risultano la Z 38 affondata in porto a Venezia (anche se non so le cause) e le Z 22, 23, 33, 37, 39, 40, 41 in prestito a tempo indeterminato alla Regia Marina per uso (con personale "civile") nel porto di Genova, a disposizione del Consorzio Autonomo, per compiti portuali o di brevissimo cabotaggio. saluti Marco
  10. Buongiorno, vedo con piacere che il forum è tornato operativo. La foto del TRITONE però a me sembra che mostri lo scafo non resistente tutto saldato (e completo), non è che l'operaio nella foto stia facendo i fori intorno al tubo lanciasiluri? Poi sicuramente a Monfalcone hanno continuato ad usare per alcune parti dello scafo la chiodatura, ma la maggior parte delle lavorazioni era saldata. Marco
  11. Platon, very interesting news. Anyway the ex BAUSAN became the pontoon GR 251. The "S" in the end meant that the pontoon was self-propulsed, but as you also stated, the ex BAUSAN was employed simply as oil depot. Marco
×
×
  • Create New...