Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'MTB 97'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Categories

  • Chi siamo
  • Articoli
  • Bollettino
  • Bibliografia navale
  • Recensioni
  • News

Categories

  • New Features
  • Other

Forums

  • AIDMEN: Sezione Riservata - Members Only
  • Attività Associative - Association Activities
    • Attività sociali
  • Discussione Generale - General Talk
    • Condizioni d'uso del Forum - Forum Rules
    • Presentazioni e Benvenuto ai Nuovi Iscritti - New Members Introduction
    • Fuori Discussione - Off Topic
    • Quiz e Caccia all'Errore - Quiz and Error Hunt
  • Discussioni a Tema - Threaded Discussions
    • Album Fotografico - Photo Gallery
    • Storia - History
    • Marine Militari - Navies
    • Navi Mercantili e Navi da Crociera - Merchant Ships and Cruise Ships
    • Modellismo - Modelling
    • Collezionismo - Collecting
    • Subacquea - Diving
  • Editoria, Mostre, Convegni e Musei - Publishing, Exhibitions, Conventions and Museums
    • Recensioni - Reviews
    • Mostre, Convegni e Musei - Exhibitions, Conventions and Museums

Calendars

  • Community Calendar

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Website URL


Yahoo


Skype


Location


Interests


Last name


Real name

Found 1 result

  1. Mi è capitato di leggere recentemente un articolo dal titolo “La mia Arca di Noè” a firma di un noto storico navale (E.C.) e pubblicato sul numero di Gennaio-Aprile 2015 della rivista della Lega Navale. L’articolo lo si può trovare e scaricare facilmente da Internet. Nell’articolo l’autore, rievocando alcuni fatti bellici, parla della nave VERBANO, catturata dai tedeschi dopo l’8.9.43, affermando che la stessa sarebbe stata silurata e danneggiata davanti a Trogir la notte del 23.01.44 ad opera della MTB 97, allontanata dall’intervento della batteria costiera dell’isola di Provicchio, e sarebbe poi stata definitivamente affondata il 10.3.44 a Cattaro, dove era stata portata per riparazioni, da attacco aereo. L’autore dell’articolo non menziona le fonti di queste informazioni e, poiché a me risultano cose un po’ diverse, mi sembra utile fare qualche precisazione per cercare di chiarire la cosa, evitando magari il ”tramandarsi” di notizie errate. 1.Siluramento del 23.01.44. A me non risulta alcuna azione di siluramento da parte di MTB 97, né di altre MTB, la notte del 23.01.44. La VERBANO, in porto a Trogir, non riporta alcun attacco né tantomeno danneggiamenti. L’isola di Provicchio (attuale Prvic) è davanti a Sebenico e neppure con la massima buona volontà avrebbe mai potuto aprire il fuoco su navi davanti a Trogir. Mi sembra che l’autore dell’articolo confonda forse con le azioni della settimana successiva, in particolare la notte 29/30, mescolando diversi eventi, che comunque non interessano la VERBANO. La VERBANO è invece gravemente danneggiata il mattino del 30.01.44 in porto a Trogir da un attacco aereo di 8 cacciabombardieri P 47 americani del 57th Fighter Group. 2.Attacco aereo del 10.03.44. Qui occorre premettere che un po’ di tempo fa, a un quesito dell’autore dell’articolo circa la fine della nave VERBANO nel forum di Marinearchiv , Theo Dorgeist, solitamente attendibile, diede la seguente risposta: “30. 1. 44 in Trogir durch Luftangriff beschädigt 30.1.-4.2.1944 Trogir nach Flibo ausgebrannt, nach Ragusa(=Dubrovnik) zur Reparatur geschleppt 10.03.44 in Dubrovnik durch Luftangriff gesunken.” Ebbene a me non risulta, sia esaminando i documenti alleati che tedeschi, alcun attacco aereo il 10.03.44 né su Dubrovnik né su Cattaro, né ovviamente alcun affondamento. Del resto l’attività aerea in Adriatico tra l’8 ed il 10.03.44 è quasi nulla per le avverse condizioni meteo che tengono a terra anche i bombardieri della 15th USAAF. Comunque a questa data la VERBANO è ancora ferma, ed impossibilitata a muoversi , a Trogir, dove tra l’11 ed il 14.03.44 il suo carico di carburante, ancora a bordo, è trasferito sulla bettolina GR 79 appositamente inviata da Spalato a Trogir. Per inciso, l’operazione di travaso era prevista nei giorni precedenti ma era stato necessario rinviarla appunto per le avverse condizioni meteo-marine. In conclusione, mi risulta che sia il presunto siluramento del 23.01.44 che il presunto attacco aereo del 10.03.44, a Dubrovnik o Cattaro, sono un errore. Sarò ovviamente lieto di correggermi qualora avessi trascurato qualcosa e mi sbagliassi. Domenico C. PS: Tra le fonti utilizzate, oltre alla documentazione d’archivio originale alleata e tedesca, cito il libro “POMORSKI RAT NA JADRANU 1940-45” di Z. Freivogel e A.Rastelli. Avendo lavorato per alcuni anni in Slovenia mi “oriento” con lo Sloveno-Croato e quindi ho già acquistato l’edizione originale; consiglio a tutti quelli interessati alle operazioni in Adriatico l’edizione inglese non appena sarà disponibile.
×
×
  • Create New...