Jump to content

Francesco De Domenico

Administrators
  • Content Count

    2,039
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    421

Everything posted by Francesco De Domenico

  1. Da parte di Francesco Mattesini I reciproci movimenti navali nel corso della fase finale della battaglia secondo la Historical Section Admiralty Questa Cartina dell’Ammiragliato mostra come erano disposte le navi britanniche alla Battaglia di Punta Srilo. Come si può vedere il tiro della corazzata GIULIO CESARE fu diretto sulla corazzata WARSPITE alla distanza di 26.200 yard. Ho scritto nel mio ultimo libro: Francesco Mattesini, “Punta Stilo 9 Luglio 1940, 80° anniversario della prima battaglia aeronavale della Storia”, RiStampa Edizioni, marzo 2020. Alle
  2. Abbiamo finalmente la parola definitiva, che aspettavamo da tempo, su una lunga querelle ...Grazie, Platon, e grazie agli operatori maltesi.
  3. ALMA (7232) Ordine : N.V Motorschoener Rotterdam - Rotterdam(NL) a : N.V.S. Scheepswerf & Maschinefabriek Welgelegen . .191. impostato a Harlingen come motoveliero da carico (cost.51) . .191. varato come ROTTERDAM . .1918 completato . .1918 ROTTERDAM : N.V. Motorschoener Rotterdam - Rotterdam(NL) . .1920 ROTTERDAM : S. Del Monte - Rotterdam(NL)
  4. Ecco le due schede e un po' di foto. Quella di ALMA anni '30 viene dalla collezione di Marco Ghiglino, le altre dai tre libri citati all'inizio del thread.alma.docx
  5. I due motovelieri questa volta vengono naturalmente sequestrati dalle autorità britanniche ma rimangono a Haifa in disarmo. Il FEDE sarà rivenduto in Italia nel 1948, ovviamente dopo la fine del mandato ONU e lo sgombero delle forze britanniche in Palestina (30 giugno 1948) e la dichiarazione d'indipendenza d'Israele, con il nome GIUSTIZIA per Andrea Marcucci di Savona, e andrà perduto nel secondo trimestre del 1951. Il FENICE forse nel 1949 torna sotto bandiera italiana con il suo nome originario per C. Bonino di Genova, poi ancora sotto il nome BRACHA FULD nel 1952 passa a Kesarya Mari
  6. E veniamo al secondo viaggio compiuto dall'altro motoveliero, il FENICE. Partito il 9 ottobre 1946 da Metaponto in Lucania (il Mossad aveva preferito non insistere con gli approdi liguri, ormai compromessi) non piu' come ELIAHU GOLOMB ma sotto il nuovo nome di BRACHA FULD, dal nome di una ragazza ebrea di 19 anni uccisa dalla polizia britannica il 26 marzo 1946 durante lo sbarco dal motoveliero WINGATE (dal nome del generale britannico Charles Orde Wingate, capo dei Chindit morto in Birmania nel 1944, simpatizzante filoebraico che nel 1938 aveva addestrato le squadre speciali notturne che i
  7. Cito ancora da Ninian Stewart: "Il Ministry of Transport aveva messo a disposizione a fine aprile del 1946 per il trasferimento degli immigranti arrestati quattro navi, due EMPIRE, una OCEAN e una PARK, ciascuna con una capacità normale di 800 ma capace di portare 1.400 persone per il breve viaggio fino a Cipro, piu' c'erano quattro navi soccorso per convogli con la capacità di 400 ciascuna. Sebbene le condizioni per gli immigranti a bordo delle navi trasporto fossero adeguate, anche se molto elementari, gli immigranti erano spesso antigienici nelle loro abitudini e occorrevano anche delle
  8. Con un viaggio di dieci giorni il FEDE, ora variamente identificato come ARBA HACHERUYOTH (Quattro Libertà), FEDE II, CADIO o CUDIO e OWEN SOUND, arrivò al largo della Palestina, ma fu avvistato prima dalla RAF poi il 2 settembre 1946 intercettato ancora dal ct CHILDERS. Giunti al limite delle acque territoriali a tre miglia dalla costa CHILDERS spara invano dei colpi davanti alla prua, poi spara dei colpi di mitragliatrice attraverso la prua, si accosta al motoveliero e invia a bordo un gruppo d'abbordaggio, in seguito supportato dall'altro ct CHIVALROUS. In tutto le due navi da guerra
  9. La partenza dei due motovelieri avviene quindi l'8 maggio, dopo un caloroso saluto da parte delle autorità e della cittadinanza spezzina. Giunti ad una trentina di miglia a sud della Spezia, il FEDE cala in mare una scialuppa a remi in cui prendono posto non visti dai profughi Alòn e tre marinai del Palmàch, il reparto di commando della Haganah, l'organizzazione di difesa ebraica, che raggiungono la costa e poi con mezzi di fortuna vanno a Milano, dove altre decine di migliaia di persone erano in attesa di partire ed avevano bisogno di una guida. Intanto il FEDE viene ribattezzato in alto
  10. Al terzo giorno dello sciopero della fame si hanno numerosi svenimenti e malori tra i profughi, reduci dai lager nazisti, tra cui c'erano circa 150 donne incinte, in quanto tra i profughi il numero dei matrimoni era stato molto alto, anche come reazione alla solitudine e al bisogno di affetti, di una famiglia, di fare figli. I profughi spossati sono ora sdraiati tra le impalcature di legno costruite come giacigli nella stiva, in coperta e anche sulla banchina. Raffaele Cantoni, presidente dell'Unione delle Comunità Israelitiche Italiane (che era stato arrestato dai tedeschi a Milano nel 1
  11. Parlo di FEDE e FENICE, due motovelieri italiani (anche se uno è stato costruito in Olanda) che nel 1946 hanno fatto un po' di storia. Le loro schede storiche, provenienti dal prestigioso Lessico del nostro indimenticato Giorgio Spazzapan e che devo alla cortesia di Nereo Castelli, saranno postate al termine di questo topic. Dato che si tratta di un argomento abbastanza controverso, ho pensato bene di attingere e talvolta di mettere a confronto fonti dell'una e dell'altra parte: Ada Sereni, "I clandestini del mare. L'emigrazione ebraica in terra d'Israele dal 1945 al 1948", Mursia, dic.
  12. https://edition.cnn.com/2021/04/23/asia/indonesia-submarine-australia-us-intl-hnk/index.html
  13. Be', Paolo, ho saccheggiato il tuo classico su Rubattino, l'altro tuo classico sui Florio, e poi Costagliola sulla Flotta Lauro, d'Antonio e Stares sulla Flotta Grimaldi, Balsamo sulla Tirrenia, Bo su Riva Trigoso, Marchi e Cariello per il cantiere Orlando...piu' il tuo pezzo sul cattivo affare delle WAR, qualcosa sulle Liberty USA, inglesi e canadesi, sulle Ocean, sulle T2... tutte cose a te ben note.
  14. Cito dal classico di L.A. Sawyer e W.H. Mitchell, "The Liberty Ships. The History of the 'Emergency' type cargo ships constructed in the United States during the Second World War", Lloyd's of London Press, seconda edizione 1985: "In base al 'Merchant Ships Sales Act' del maggio 1946, negli anni dell'immediato dopoguerra l'America assegnò un certo numero di Liberty per il possibile acquisto da parte di alcuni dei suoi alleati ed anche del suo ex nemico, l'Italia. Al tempo stesso espresse il desiderio che venissero restituite le navi Lease/Lend sotto bandiera britannica. E mentre le a
  15. Mi pare che tra il Piano Marshall e altri piani di aiuto sul tipo di quello UE ci sia una differenza importante: il Piano Marshall era a fondo perduto (o trovato per noi). E così la cessione delle Liberty e delle T2. Noi siamo tra i paesi che ne hanno ricevute di piu', in assoluto. Controllare, prego ..
  16. Dalla newsletter "Friday Briefing" di NavyBooks del 16 aprile "Il principe Filippo era stato convinto dallo zio Louis Mountbatten (una anglicizzazione del cognome di famiglia Battenberg, troppo vistosamente tedesco per andar bene, tanto da aver costretto nel 1914 il nonno materno ammiraglio principe Louis di Battenberg a lasciare l'incarico di First Sea Lord), lo zio all'epoca comandante del ct KELLY, ad arruolarsi come guardiamarina nel Britannia Naval College di Dartmouth. Nel luglio 1939, quando il re Giorgio VI e la regina Elisabetta con le figlie Elizabeth e Margaret visitaro
  17. He was a great expert and always willing to help others with his inexhaustible archive and superb know-how. Yes, we shall for sure miss him a lot. Thanks, Darius. Francesco
  18. Cito da Edward Lundquist, "Growing the US Navy means new warships, weapons and unmanned platforms" sul bimestrale "Warship World" di marzo/aprile 2021 appena uscito, che riprende il discorso del CNO Adm. Mike Gilday ad un simposio annuale l'11 gennaio scorso. "The Constellation-class FFG is being built upon a mature hull, so the Navy may look for a similar acquisition strategy for the DDG-X, although there are not a lot of ships in that size-range today. It's imperative that the FFG(X) be coming off a world-class production line that produces a ship we can count on. The FFG will inform
  19. 15 0ttobre 1941 la OCEAN VANGUARD viene consegnata al Regno Unito a Richmond, cui spetta un primo titolo di vanto nella contesa con la Oregon SC. 19 ottobre la MERIWETHER LEWIS viene varata dalla OSC, il primo cantiere a varare una seconda LIBERTY. Sarà consegnata nel 1942 dopo 253 giorni di costruzione. 26 ottobre la WILLIAM CLARK è la terza LIBERTY varata, alla presenza di Henry Kaiser alla sua prima visita alla OSC, con le prime macchine della locale Wisco (Willamette Iron & Steel Co.). L'ammiraglio Vickery, anch'egli presente, sfida gli operai ad eguagliare il ritmo di marcia
  20. Devi cercare IL Nuovo Trionfo, in ordine alfabetico con l'articolo IL ...
  21. Ne "La guerra dei trabaccoli" di AIDMEN c'è, solo che si chiama IL NUOVO TRIONFO, trabaccolo da trasporto costruito a Cattolica nel 1926, 36 tsl, porto di armamento Rimini.
×
×
  • Create New...