Jump to content

MIRCO MAZZETTI

Members
  • Content Count

    8
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

MIRCO MAZZETTI last won the day on July 25 2020

MIRCO MAZZETTI had the most liked content!

About MIRCO MAZZETTI

  • Rank
    Newbie

Recent Profile Visitors

118 profile views
  1. In effetti, il numero di Limes (pur sempre interessante, comunque) riporta una visione molto 'marinacentrica' e non tanto 'Italiacentrica'. Però devo ammettere che, da anni, il marketing della MM è fenomenale: dallo sponsorizzare testi e interventi sulla RM che oramai sosterranno che abbiamo vinto la guerra, al pubblicare per ogni dove le tesi della MM. Poi, si parla di 'Mediterraneo allargato', di 'mantenere libere le vie di comunicazione a est di Suez', si incaglia una portacontainer nel Canale, e si capisce che sono cose LEGGERMENTE sopra le nostre forze....
  2. Si, mi pare un discorso molto ad effetto. Oggettivamente, non si possono paragonare unità sottili, ai CVBG, o sommergibili diesel elettrici, agli SSN moderni.
  3. Tutto vero, ma ricordiamo che tutto il programma, compreso quindi i trimarani di produzione Austal (gli LCS-2) hanno sofferto di numerosissimi problemi dovuti, anche e soprattutto, alle richieste del committente che chiedeva di tutto, e di più, su navi da 3000 tonnellate. Sicuramente non sono progetti felici, ma molto nasce da quanto fu richiesto.
  4. Non è che mantenessero le lavorazioni originarie, per le riparazioni? Ovvero, se lo scafo era unito per chiodatura, si procedeva con quello per non fare differenziazioni (o forse perchè trattasi di metalli che non supportavano bene le saldature)? Faccio semplicemente una ipotesi, non ho certezze, certo che se erano disponibili saldature, continuare a chiodare altrimenti avrebbe poco senso.
  5. Giorgio Giorgerini, Uomini sul fondo. Storia del sommergibilismo italiano dalle origini a oggi, Mondadori, 2002, "Giugno 1938 Il Da Procida ed il Tito Speri partecipano, a Taranto, alla sperimentazione del nuovo apparato «Girosi», consistente in uno speciale apparato lanciafiamme che consente al sommergibile immerso di incendiare del carburante precedentemente espulso e finito su una vasta area della superficie: scopo di tale apparato è di intralciare, con le fiamme alimentate dal carburante incendiato che galleggia sulle onde, il transito di navi nemiche in passaggi obbligati od imboc
×
×
  • Create New...