Jump to content

Recommended Posts

La nave Trieste è la più grande mai entrata in servizio nella marina italiana; l'osservazione è corretta, ma solo dal punto di vista numerico.

Basta fare il paragone con le precedenti navi più grandi, le corazzate classe Littorio.

Le Littorio  erano pienamente al livello di quanto costruivano le altre grandi potenze mondiali, la loro realizzazione ha richiesto un consistente impegno per le finanze italiane e ha pesato sull'equilibrio di forze tra le flotte delle grandi potenze.

La Trieste non regge il confronto con le portaerei in servizio in Stati Uniti, GB, Cina e India e la sua costruzione è del tutto ininfluente a livello politico.

Le dimensioni sono notevoli, ma vanno comparate a quelle delle navi civili contemporanee.

Le Littorio erano circa lunghe come i più grandi transatlantici e decisamente più grandi delle navi da carico e petroliere dell'epoca.

La Trieste  confrontata con le attuali navi da crociera, portacontainer, petroliere e gasiere è nettamente più piccola.

Malinconico anche il confronto dell'impatto sull'opinione pubblica.

Credo che alla fine degli anni '30 tutti in Italia sapessero delle Littorio, considerate tra le migliori realizzazione del regime, una dimostrazione che l'Italia era al livello delle altre grandi potenze mondiali.

La Trieste  ottiene qualche raro passaggio sui telegiornali e qualche trafiletto sui giornali, interessa solo una ridotta schiera di navalisti.    

Per me è solo un grande scatolone di ferro, rappresentativo per pochi, ma di dubbia utilità.

Link to post
Share on other sites

Le navi come la TRIESTE non rientrano nei miei gusti estetici, in altre parole, mi sembra brutta. Però alcune affermazioni mi sembrano ingenerose. ;) 

Quando si dice che le LITTORIO pesarono sugli equilibri internazionali nel Mediterraneo, bisogna aggiungere allora le dreadnought erano ritenute le capital ship per ogni Marina, così non è per le portaelicotteri d'assalto anfibio come la TRIESTE; la nave ha un ruolo ibrido, imbarcherà non più di 5-6 F-35B, elicotteri da trasporto EH-101 oppure NH-90, mezzi da sbarco rilasciati dal bacino ed un robusto contingente del Reggimento San Marco, come le analoghe LHD americane, francesi, inglesi; sarà senz'altro superiore alle francesi ed inglesi. Poi, "le" LITTORIO era tre non una e il livello di spesa militare rispetto all'economia del Paese era ben superiore rispetto ad oggi, si inseguiva l'impossibile miraggio della parità navale con la Francia. La grancassa del regime batteva in continuazione, senza contraddittorio, il "popolo" accorreva anche perché non aveva scelta. Aerei veloci e manovrieri, navi velocissime, la moltiplicazione delle divisioni dell'esercito erano un bluff che pagammo caramente.

Se infine dovessimo paragonare la TRIESTE con le NIMITZ, dovremmo confrontare le LITTORIO con le IOWA o con le YAMATO; sono paragoni fattibili sulla carta non nella realtà. La TRIESTE sarà l'ammiraglia della flotta solo quando il CAVOUR sarà indisponibile, per il resto manterrà il suo ruolo di comprimario, di assalto anfibio.

 

P.S.: quanto a dimensioni, le moderne portacontainer sono un buon 25% più lunghe delle NIMITZ, oltre 400 m contro oltre 300. 

 

Link to post
Share on other sites

Condivido il tuo giudizio estetico sulla Trieste. Le linee a spigoli vivi specialmente a prua, la rendono decisamente brutta, somiglia più a un bacino di carenaggio che a una nave; le portaerei americane, con i grandi ponti di volo a sbalzo laterale, sono decisamente meglio.

Trovo che chiamarla portaelicotteri d'assalto anfibio sia un po' una ipocrisia; si voleva una portaerei, gli si è dato un secondo ruolo per giustificarne meglio la costruzione, il pubblico la vede come portaerei.

Il confronto con le LHD di altre nazioni ha un senso solo dal punto di vista di costo/efficacia; sono navi che non potrebbero combattere l'una contro l'altra anche se non appartenessero a nazioni alleate.

Invece le Littorio potevano combattere contro corazzate di altre nazioni e sono andate vicino a farlo.

ll confronto va fatto con le 35.000 t (teoriche) contemporanee, quindi con North Carolina, King George V, Richelieu e Bismarck, non con le Jowa che sono una generazione successiva o con le Yamato, nate come 45.000 t (teoriche).

Rispetto alle corazzate contemporanee le Littorio erano all'altezza, almeno sulla carta.

La realtà era diversa, le Littorio avevano gravi difetti, ma non lo sapeva nessuno, probabilmente neanche gli alti gradi della Regia Marina, e le considerazioni strategiche si fanno sulle conoscenze al momento, più sulle apparenze che sulla realtà.

Credo che sia stata una fortuna che non siano mai entrate in combattimento con altre corazzate, comprese le vecchie Queen Elizabeth inglesi; il motivo è semplice, i grossi calibri inglesi ogni tanto colpivano, i nostri mai.

Ho il sospetto che vedendo i risultati delle prove di tiro dopo l'entata in servizio, almeno alcuni dei nostri Ammiragli si siano resi conto della spiacevole realtà, naturalmente senza scriverlo o dirlo, e che questo sia una delle ragioni per l'uso prudente delle nostre corazzate durante la guerra.

Link to post
Share on other sites

Intanto, la nave è partita da La Spezia. Sui siti di tracciamento non è indicata alcuna destinazione.

Sul forum di RID leggo che sarebbe diretta a Palermo per "fare bacino" per alcuni problemi di dentizione. Intanto la rotta assunta non sembrerebbe proprio quella per Palermo, sembra più diretta verso lo Stretto di Messina. Staremo a vedere, spero. :) 

 

Edit:

Come non detto: arrivata a Stromboli la nave ha piegato verso est. Sta proprio andando a Palermo.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...