Vai al contenuto

AIDMEN utilizza dei cookie per le proprie funzionalità e migliorare l'esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni leggi l'Informativa ex 13 D.Lgs. n. 196/2003 .    Cliccando il tasto a destra acconsenti all’uso dei cookie    Accetto l'utilizzo dei cookie

Navi mercantili e coronavirus

Iniziato da Giancarlo Castiglioni , 22.03.2020 - 16:23

  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1

Giancarlo Castiglioni
  • Giancarlo Castiglioni
  • AIDMEN Council Members
  • 105 messaggi
  • LocationMilano

In questo momento è difficile fare previsioni sul futuro, non sappiamo quanto questa epidemia durerà e quanto sarà grave.

Volevo sentire le le vostre opinioni, intanto vi mando le mie riflessioni su quel che sarà l’impatto del coronavirus sulla navigazione, settore per settore.

Portacontainer: dovrebbe cambiare poco nei primi tempi, più avanti ci sarà una riduzione di entità proporzionale a durata e gravità della crisi economica.

Petroliere e gasiere: forte riduzione subito per riduzione dei consumi e crollo del prezzo di petrolio e gas; più avanti ci sarà una ripresa anche se al di sotto dei livelli precedenti.

Traghetti: arresto completo del turismo, rimane l’esigenza di trasporto di alimentari e merci di prima necessità; il servizio sarà mantenuto con riduzione delle corse.

Navi da crociera: arresto completo di tutto il settore, che sicuramente non tornerà mai come prima.

Credo che aver visto migliaia di persone in quarantena e ammalate su grandi navi terrà lontano dalle crociere gran parte del pubblico.

Potrà riprendere il settore delle crociere di lusso con navi piccole, ma gran parte delle grandi navi da crociera sono destinate alla demolizione.

 

 


  • Torna su
  • Inviato 22 marzo 2020 - 16:23

#2

Giuseppe Garufi
  • Giuseppe Garufi
  • Moderators
  • 1343 messaggi
  • LocationMessina

 

Navi da crociera: arresto completo di tutto il settore, che sicuramente non tornerà mai come prima.

Credo che aver visto migliaia di persone in quarantena e ammalate su grandi navi terrà lontano dalle crociere gran parte del pubblico.

Potrà riprendere il settore delle crociere di lusso con navi piccole, ma gran parte delle grandi navi da crociera sono destinate alla demolizione.

 

 

Non so, Giancarlo. Molto dipende dalla durata effettiva della situazione in cui versiamo.

Certo, più sarà lunga, più sarà difficile tornare alle vecchie abitudini, ma la prospettiva della vacanza "crociera a basso costo" penso potrebbe tornare ad allettare molta gente.

Vivevamo un tempo in continuo cambiamento ... ora sarà peggio, speriamo di riuscire ad adattarci.

Un caro saluto.

 

EDIT: meno di mezz'ora fa è transitata dallo Stretto la MSC SPLENDIDA diretta a Marsiglia, dove dovrebbe scaricare i passeggeri ancora a bordo.


  • Torna su
  • Inviato 22 marzo 2020 - 18:09

#3

Francesco De Domenico
  • Francesco De Domenico
  • Administrators
  • 1216 messaggi

La SPLENDID è da oggi operativa a Genova come nave ospedale per pazienti in quarantena, con 25 cabine trasformate in camere per degenti.


  • Giuseppe Garufi piace questo
  • Torna su
  • Inviato 23 marzo 2020 - 10:38

#4

Giuseppe Garufi
  • Giuseppe Garufi
  • Moderators
  • 1343 messaggi
  • LocationMessina

La SPLENDID è da oggi operativa a Genova come nave ospedale per pazienti in quarantena, con 25 cabine trasformate in camere per degenti.

 

Nel settembre del 2018 la Splendid ha effettuato dei lavori presso i Cantieri Palumbo di Messina.

 

Allega File  DSC_0020_Splendid.jpg   116,88K   0 Numero di downloads


  • Torna su
  • Inviato 23 marzo 2020 - 15:04

#5

CARABINIERE
  • CARABINIERE
  • AIDMEN Council Members
  • 191 messaggi

Mi sembra ci sia un po’ di confusione, superficialità al limite sotto certi aspetti se non del raggiro della disinformazione, magari di tipo rassicurante per la popolazione, il tutto rigorosamente delle mai e mal definite fake news.

 

Veniamo al punto:

per fare qualcosa di soddisfacente (ed in Liguria ci sono le competenze) bisognerebbe applicare (ma è praticamente impossibile a posteriori) gli standard delle unità militari che sono previste per operare in ambiente NBC, ed una delle chiavi di volta è la procedura di decontaminazione entrando  od uscendo dalla cittadella, non solo con lavaggi, ma anche con ambienti a variazione di pressione-

Nello specifico l’ ambiente operativo è mantenuto in sovrappressione (le fughe vanno verso l’ esterno) alimentato e protetto da un sistema di condizionamento con filtri a carbone attivo od altri specifici reagenti (ambiente è pressurizzato tra 25/30mmH20, qualcosa come la pressurizzazione degli aerei): questo comporta una costruzione accuratissima delle paratie e passaggi cavi e tubolature ed ogni tipo di giunzione per evitare anche il minimo passaggio d’ aria:  NON  è possibile, a meno di prendere in giro gli utenti, farlo a posteriori, si dovrebbe riallestire completamente sia la zona alloggi sia la zona servizi (cucine ecc.) .

Questo NON è stato fatto in una settimana, si sono solo suddivise e settorializzate zone della nave ed il condizionamento è stato isolato rendendolo “individuale” (ma dove vanno se non gli sfoghi le inevitabili fughe ?)

 

La situazione:

L’ unità utilizzata (per sole 25 cabine ...!!!) è un traghetto e non una nave da crociera, impiego facilitato da un ampio garage dove di possono mettere containers di ricovero e di servizio, eventualmente ciascuno od a gruppi con impianti autonomi di pressurizzazione, mentre nel resto degli alloggi di bordo possono soggiornare sia i sanitari (dando loro turni ma evitando che come finora avvenuto diventino veicoli di contaminazione, mentre altri alloggi (quelli che si afferma essere stati preparati, adibiti come convalescenziario o persone , magari portatrici sane, da tenere isolate ed in osservazione

 

Conclusione: 

Un traghetto si può parzializzare come alimentazione ed impianti in funzione, una nave da crociera meno

Una nave da crociera – anche come gestione di sistema – non è utilizzabile (neppure per questo ....)

Ovviamente armatori in difficoltà e brockers furbi cercano in ogni modo di “arrembare” alla parte pubblica le proprie difficoltà e perdite giocando sull’ emotività del momento e la credulità per impreparazione (in primo luogo della classe politica, della popolazione ormai come constatazione ...)

 

PS :  per evitare ulteriori confusioni :  Il traghetto Splendid di GNV non è la nave da crociera quasi omonima, credo della MSC. 


  • Torna su
  • Inviato 24 marzo 2020 - 19:04




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi