Vai al contenuto

AIDMEN utilizza dei cookie per le proprie funzionalità e migliorare l'esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni leggi l'Informativa ex 13 D.Lgs. n. 196/2003 .    Cliccando il tasto a destra acconsenti all’uso dei cookie    Accetto l'utilizzo dei cookie

pontone Giulio Cesare 1916

Iniziato da marcellodandrea , 06.11.2018 - 12:29

  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1

marcellodandrea
  • marcellodandrea
  • Members
  • 1 messaggi
  • LocationArezzo

cari amici

 

come anticipato nella presentazione, pongo qui un problema che potrebbe rappresentare, se arrivo alla conclusione di poterlo fare, il mio prossimo progetto per un diorama navale nella mia solita scala, la 1:350.

 

Ho trovato in un forum russo, ma so che la medesima immagine è pubblicata su : Bagnasco e Rastelli, Navi e marinai d'Italia nella grande guerra, una foto che mostra il pontone-gru Giulio Cesare a ridosso dell'esploratore Mirabello (e, dietro, il Racchia - sono certamente due esploratori classe Mirabello, ma non ho fatto alcuna verifica per il momento, sempre che sia possibile verificare, se si tratti effettivamente di quelli citati) durante il loro allestimento a Genova nel 1916. Ignoro le questioni dei copyright in ballo quindi evito di pubblicarla qui, e purtroppo non ritrovo il link al forum russo.

 

Il problema modellistico del diorama non sono le navi, quelle sono facili, salvo chiarire qualche dettaglio. Il problema è il pontone che, per quanto in scala 1:350 finisca per avere dimensioni molto contenute (il lato maggiore della base galleggiante sarà poco meno di 11 cm) è comunque da "decifrare" nelle misure e nei dettagli in assenza di disegni.

 

Nel corso di questo anno ho messo insieme molte foto del pontone in varie epoche, dalla consegna all'Italia nei primi del secolo scorso fino alla sua demolizione a fine secolo (un lungo servizio) e ultimamente anche le foto del grosso modello in scala 1:100 che possiede il Museo marittimo di Chiavari (grazie alla grandissima disponibilità del curatore). Non sono riuscito a trovare disegni di sorta e purtroppo il modellista che ha fatto il modello di Chiavari non c'è più. Grazie ad altri appassionati che credo partecipino anche a questo forum, ultimamente sul forum di betasom.it ho saputo che il pontone era stato costruito in Olanda (assieme ad altri due pontoni gemelli) per l'Italia negli anni 1911- 1912 (forse: altrove ho una data intorno al 1904 e il 1911 potrebbe essere la data di consegna all'Italia, ma ora è un dettaglio secondario). Il cantiere però non esiste più e non ho idea di dove sia finito il suo archivio (forse in un museo navale olandese, è una possibilità su cui indagare).

 

Dal momento che prima di cominciare un progetto cerco di verificare la sua fattibilità (e su questo sto indagando, pian piano, da oltre un anno) eccomi qui a chiedere il vostro aiuto relativamente a questo pontone-gru, con qualche foto se disponibile (preferibilmente di anni antecedenti la seconda guerra mondiale) ed eventualmente con un disegno o almeno le varie misure.

 

So che sarà piuttosto difficile ma comunque ogni aiuto è bene accetto.

ciao grazie a tutti

Marcello d'Andrea (Arezzo)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


  • Torna su
  • Inviato 06 novembre 2018 - 12:29

#2

Luiz
  • Luiz
  • Moderators
  • 497 messaggi

metto in chiaro il link della foto

http://www.naviearma...Amc209MA==.html


Una persona stupida è chi causa un danno ad un altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo una perdita (C.M. Cipolla)

  • Torna su
  • Inviato 06 novembre 2018 - 18:08

#3

Francesco De Domenico
  • Francesco De Domenico
  • Administrators
  • 1163 messaggi

Ecco la didascalia e la foto dal libro di Erminio Bagnasco ed Achille Rastelli "Navi e marinai italiani nella  Grande Guerra", Ermanno Albertelli, Parma, maggio 1997.

Allega File(s)


  • Torna su
  • Inviato 07 novembre 2018 - 15:41

#4

marcellodandrea
  • marcellodandrea
  • Members
  • 1 messaggi
  • LocationArezzo

Sì esatto grazie, la foto è proprio quella. Dal momento che il Riboty è stato varato nel settembre, le due navi dovrebbero essere proprio il Mirabello (in allestimento più avanzato) e il Racchia.

 

Metto qui una domanda sulle navi, anche se il topic è indirizzato principalmente al pontone. Il colore delle due navi è diverso nella foto e probabilmente non è un effetto ottico. Il Mirabello è più scuro, il Racchia molto più chiaro e immagino che sia così alto sull'acqua perché più leggero. Quali potrebbero essere i colori delle due navi nella foto? Posso supporre che il Mirabello sia ancora solo con l'antiruggine o forse è già in grigio scuro. Ma il Racchia di che colore è ? Insomma sono perplesso.


  • Torna su
  • Inviato 07 novembre 2018 - 20:18

#5

Francesco De Domenico
  • Francesco De Domenico
  • Administrators
  • 1163 messaggi

Il MIRABELLO ha probabilmente già le macchine montate, quindi la sua linea di galleggiamento è quella definitiva o quasi. Il RACCHIA invece non ha ancora le macchine. Quanto al colore del primo, non è il grigio scuro, tinteggiatura adottata dalla Regia Marina solo dal 1923 circa al 1929. Dovrebbe essere il grigio medio. Il RACCHIA invece sembrerebbe in grigio cenerino chiaro.
  • Torna su
  • Inviato 07 novembre 2018 - 22:18

#6

Conterosso
  • Conterosso
  • AIDMEN Fellows
  • 28 messaggi
  • LocationGenova

Il GIULIO CESARE fu costruito nel 1912 dal cantiere A.F.SMULDERS di Schiedam in Olanda (costruzione del cantiere numero 431), poi il cantiere si chiamò WERFT GUSTO e proprio marcellodandrea mette il link con la pagina della Fondazione Werft Gusto, non capisco.

Immagino che questa istituzione possa conservare anche disegni e fotografie del pontone.

 

Presso l'archivio della Fondazione Ansaldo credo si possano trovare informazioni e fotografie del pontone e non escluderei anche i disegni.


Messaggio modificato da Conterosso, 08 novembre 2018 - 21:42

  • Torna su
  • Inviato 08 novembre 2018 - 21:24

#7

Conterosso
  • Conterosso
  • AIDMEN Fellows
  • 28 messaggi
  • LocationGenova

Alcune foto del pontone GIULIO CESARE

 

Allega File  GC-1.JPG   107,16K   0 Numero di downloadsAllega File  GC-2.JPG   70,36K   0 Numero di downloadsAllega File  GC-3.jpg   147,48K   0 Numero di downloadsAllega File  GC-4.JPG   70,78K   0 Numero di downloadsAllega File  GC-5.jpg   126,13K   0 Numero di downloads


Messaggio modificato da Conterosso, 08 novembre 2018 - 21:36

  • Luiz e Giuseppe Garufi piace questo
  • Torna su
  • Inviato 08 novembre 2018 - 21:30

#8

Conterosso
  • Conterosso
  • AIDMEN Fellows
  • 28 messaggi
  • LocationGenova

Allega File  GC-6.JPG   113,49K   0 Numero di downloadsAllega File  GC-7.JPG   205,76K   0 Numero di downloads


Messaggio modificato da Conterosso, 08 novembre 2018 - 22:00

  • Giuseppe Garufi piace questo
  • Torna su
  • Inviato 08 novembre 2018 - 21:32

#9

marcellodandrea
  • marcellodandrea
  • Members
  • 1 messaggi
  • LocationArezzo

Purtroppo alla fondazione Ansaldo non hanno niente, avevo già chiesto a loro. Sì, che i nuovi cantieri olandesi abbiano la documentazione del vecchio è una possibilità, così come un museo. Infatti proverò a scrivere in giro e vediamo un po'. Grazie infinite per le foto, ma ti sarei davvero grato, se possibile, se potessi inserire nei messaggi qui sopra anche le date relative (quando disponibili) , considerando che la vita del pontone è stata molto lunga   :)


  • Torna su
  • Inviato 09 novembre 2018 - 11:40




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi