Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'regia marina'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Categories

  • Chi siamo
  • Articoli
  • Bollettino
  • Bibliografia navale
  • Recensioni
  • News

Forums

  • AIDMEN: Sezione Riservata - Members Only
  • Attività Associative - Association Activities
    • Attività sociali
  • Discussione Generale - General Talk
    • Condizioni d'uso del Forum - Forum Rules
    • Presentazioni e Benvenuto ai Nuovi Iscritti - New Members Introduction
    • Fuori Discussione - Off Topic
    • Quiz e Caccia all'Errore - Quiz and Error Hunt
  • Discussioni a Tema - Threaded Discussions
    • Album Fotografico - Photo Gallery
    • Storia - History
    • Marine Militari - Navies
    • Navi Mercantili e Navi da Crociera - Merchant Ships and Cruise Ships
    • Modellismo - Modelling
    • Collezionismo - Collecting
    • Subacquea - Diving
  • Editoria, Mostre, Convegni e Musei - Publishing, Exhibitions, Conventions and Museums
    • Recensioni - Reviews
    • Mostre, Convegni e Musei - Exhibitions, Conventions and Museums

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Website URL


Yahoo


Skype


Location


Interests


Last name


Real name

Found 12 results

  1. Oggi la nave scuola a vela della Marina Militare Italiana (e prima della Regia Marina) AMERIGO VESPUCCI compie 90 anni. Fu infatti varata il 22 febbraio 1931 presso l'Arsenale di Castellammare di Stabia. In tutto il web sto assistendo ad un esplosione di commenti, più o meno esagerati e che presto saranno dimenticati, ma è nell'ordine delle cose in questo XXI secolo dominato dal web più selvaggio che si potesse immaginare. Vorrei ricordare l'anniversario in maniera personale, con le foto che ho scattato negli ultimi quarant'anni, forse solo il PALINURO batte l'AMERIGO VESPUCCI nei miei a
  2. Nessuno potrà mai sapere quanti tesori fotografici giacciono nelle cantine, nelle soffitte, nei cassetti, negli album di famiglia. Poco prima degli eventi seguiti all’epidemia e al blocco di tutte le attività, mi telefonò un amico che, per passatempo ma non troppo, gira per mercatini, rigattieri, soffitte da svuotare, dicendomi che aveva trovato delle foto che potevano interessarmi. Si trattava di una decina di foto attaccate su fogli neri d’album, in pessimo stato di conservazione, formato 9x6 cm. Dalle note scritte a tergo, si ricava che sarebbero state scattate da un componente de
  3. La settimana scorsa il mio rigattiere preferito mi ha proposto l'acquisto di una serie di pubblicazioni relative a Luigi Rizzo e alle sue imprese. Da quello che ho visto, ho rapidamente capito che un anonimo collezionista aveva alienato (o peggio avevano provveduto gli eredi) la sua collezione di oggetti sull'illustre milazzese ... ed ero arrivato troppo tardi: il mio amico diceva infatti che aveva già venduto buona parte degli oggetti e delle pubblicazioni. Pazienza, ho preso tutto quel che mi è sembrato interessante. Vi proporrò qualche pezzo che val la pena di vedere. I
  4. Desideravo portare alla vostra attenzione l'edizione 2020 della nota pubblicazione Warship di Osprey. Nel volume possiamo leggere un articolo di Sergei Vinogradov dedicato alle corazzate italiane LEPANTO e ITALIA. Ricco di disegni e foto, tratta ampiamente in una ventina di pagine la storia delle due originali navi da battaglia. Altro locale motivo di interesse è l'articolo dell'ammiraglio Cosentino sui tentativi di realizzare una portaerei italiana fra il 1922 ed il 1939; l'autore ne aveva già parlato nella sua opera dedicata alle portaerei edita qualche anno fa da Albertelli, nell'artic
  5. In questi giorni ci sono purtroppo continui venti di guerra in tutto il mondo e, in particolare, nel Mediterraneo. Dal 2011 in Libia milizie locali, governi precari, signori della guerra, multinazionali, potenti vicini, si contendono l'unica vera risorsa di quel Paese. Ora si sente parlare, non so con quanta convinzione, di una forza di interposizione per costringere ad una tregua i duellanti. Non credo alle coincidenze ... ma domenica scorsa in un mercatino ho trovato e comprato queste tre cartoline di (ingenua) propaganda bellica risalenti a un secolo fa. Dimostrazione della flotta italian
  6. Nella pagina di un gruppo Facebook dedicata a Messina ho trovato questa foto: La foto risalirebbe al 1870. Osservando meglio ho notato che questo dettaglio dovrebbe raffigurare una nave da battaglia della Regia Marina: ... inutile dire che aspetto il vostro aiuto per identificare la nave. Una nota per Carabiniere: la foto è più antica di quelle che ti ho già inviato (anche se non fosse del 1870), sulla destra si vedono i locali del Lazzaretto trasformati o in corso di trasformazione in carbonili.
  7. Buongiorno, ho avuto il piacere di visionare il bel libro di Stefano Danese e Silvano Benedetti sui relitti trovati a La Spezia alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Il libro ha un'ottima presentazione e grafica, ci sono le cartine coi relitti e numerosissime foto, alcune, almeno da me, sconosciute. Ci sono però ancora dei piccoli errori nell'identificazione di foto di relitti e navi a anche alcuni piccoli refusi (provenienti dal vecchio articolo di Rivista Marittima). Ad ogni buon conto si tratta di un buon libro, facile da consultare e di gradevole visione. Dettagli prodottoCoper
  8. Buongiorno a tutti, guardando una foto della nave da pesca (trawler) Italiana PETSAMO (ex TONNO), catturata dai Tedeschi a Genova, mi sono soffermato sul cannone a prua della stessa nave. Per parecchio tempo mi è sembrato strano che un cannone italiano avesse quella scudatura quindi ho sempre pensato fosse un cannone tedesco. Guardando meglio e con più attenzione, mi sono accorto invece che questo fantomatico cannone altro non è che il famoso Ansaldo 65/64 '40 di cui dovevano essere dotati dapprima gli incrociatori leggeri classe "Capitani Romani". A quanto mi è noto questi cannoni, afflitt
  9. Leggo sull'edizione elettronica di Repubblica che il relitto del cacciatorpediniere ARTIGLIERE è stato ritrovato dal team di Paul Allen. http://www.repubblica.it/esteri/2017/06/05/news/ritrovato_in_fondo_al_mare_l_artigliere_cacciatorpediniere_affondato_dagli_inglesi_nel_1940-167329466/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P9-S1.8-T1 http://www.repubblica.it/esteri/2017/06/05/foto/l_artigliere_le_foto_del_sensazionale_ritrovamento-167330566/1/#1
  10. 108 anni fa, alle 5.21 del mattino, un fin troppo famoso terremoto distruggeva Messina insieme a tutti i centri abitati delle due rive dello Stretto. Una cartolina pre-terremoto (quasi inedita), per non dimenticare. La cartolina, comprata la settimana scorsa, appartiene alla mia collezione ed è stata deturpata dal precedente possessore con l'apposizione di due francobolli ed un annullo filatelico, ma il valore documentario resta. Mi sembra di riconoscere le due pre-dreadnought della classe REGINA MARGHERITA. Buona serata. EDIT: la cartolina non è "quasi inedita", diciamo "quasi ra
  11. In occasione del varo della dreadnought DUILIO fu emessa una cartolina (che vi riporto qui di seguito, dalla mia collezione). Il dettaglio che rende particolare la cartolina è che essa raffigura le tre unità che avevano portato quel nome fino ad allora: 1 - La nave ammiraglia di Caio Duilio alla battaglia di Milazzo ( ) 2 - la corazzata a torri 3 - la dreadnought. Per completezza, dopo le Regie Navi (anche se la prima non era di certo "regia"), desideravo riportarvi le cartoline delle due DUILIO repubblicane. Per l'incrociatore non c'è problema, per il cacciatorpediniere sono "sprovv
  12. Cari soci, come già anticipato a marzo e ad aprile, si terrà un week end lungo di visite e mostre sul lago di Garda, da giovedì 21 a domenica 24. L'occasione sarà la mostra "La grande Guerra sul Garda" allestita da Marco Faraoni e Tullio Ferro sul battello Italia, e patrocinato da Navigarda. Hanno collaborato anche alcuni soci AIDMEN. Il week end sarà lungo e articolato, a partire dalla piccola conferenza che si terrà giovedì pomeriggio e si protrarrà all'aperitivo e poi a cena. Noi vi mandiamo il programma di massima, che è anche piuttosto dettagliato. Non tutto riusciremo a farlo forse, ma
×
×
  • Create New...