Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'mmi'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Categories

  • Chi siamo
  • Articoli
  • Bollettino
  • Bibliografia navale
  • Recensioni
  • News

Forums

  • AIDMEN: Sezione Riservata - Members Only
  • Attività Associative - Association Activities
    • Attività sociali
  • Discussione Generale - General Talk
    • Condizioni d'uso del Forum - Forum Rules
    • Presentazioni e Benvenuto ai Nuovi Iscritti - New Members Introduction
    • Fuori Discussione - Off Topic
    • Quiz e Caccia all'Errore - Quiz and Error Hunt
  • Discussioni a Tema - Threaded Discussions
    • Album Fotografico - Photo Gallery
    • Storia - History
    • Marine Militari - Navies
    • Navi Mercantili e Navi da Crociera - Merchant Ships and Cruise Ships
    • Modellismo - Modelling
    • Collezionismo - Collecting
    • Subacquea - Diving
  • Editoria, Mostre, Convegni e Musei - Publishing, Exhibitions, Conventions and Museums
    • Recensioni - Reviews
    • Mostre, Convegni e Musei - Exhibitions, Conventions and Museums

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Website URL


Yahoo


Skype


Location


Interests


Last name


Real name

Found 40 results

  1. Nel numero del gennaio 1960 della rivista mensile della Lega Navale Italiana "MARE" vedo una tavola sinottica con i disegni al tratto dei profili delle unità della MMI in servizio o in costruzione; nel numero di gennaio ci sono le unità di prima linea, in quello di febbraio quelle di seconda. Fa una certa impressione vedere in servizio tre incrociatori (GIUSEPPE GARIBALDI, DUCA DEGLI ABRUZZI e RAIMONDO MONTECUCCOLI) e due in costruzione (ANDREA DORIA e CAIO DUILIO). Un particolare dei disegni.
  2. Incrociatore leggero GIUSEPPE GARIBALDI, foto NHHC NH86105. Fra il 1954 ed il 1957 il GIUSEPPE GARIBALDI fu sottoposto ad un lungo ciclo di lavori che lo portarono a diventare un moderno incrociatore lanciamissili; la novità della nave non stava però nella rampa binata per i missili Terrier, già largamente utilizzati dalla US Navy, ma nella predisposizione per l'utilizzo dei missili balistici Polaris. La trasformazione rappresentò chiaramente una grande sfida tecnologica per la M.M.I., non esisteva alcun sistema di lancio per navi di superficie e i "pozzi" utilizzati nei sottomarini non erano utilizzabili per tutta una serie di variabili dovute all'ambiente in cui si muove una nave di superficie, il mare grosso, i movimenti della nave, e così via. La sfida fu vinta, alla fine dei lavori, l'incrociatore era perfettamente in grado di utilizzare i Polaris. Alla fine, sappiamo bene, i missili non furono mai istallati ed i pozzi furono utilizzati per i più disparati scopi. Questa lunga introduzione è giustificata dal fatto che, pochi giorni fa, in un vecchio numero speciale del Notiziario della Marina del 1963 ho trovato delle belle foto relative alle "sistemazioni navali per missili balistici a medi raggio, progettate e realizzate dalla M.M.I. ricorrendo alla sola industri nazionale. Vi riporterò di seguito le foto e le didascalie originali. Installazione a terra del tubo di lancio sperimentale, con strutture ausiliarie di accesso e lavoro. ... segue.
  3. Per le Marine Militari di media taglia, come la M.M.I., la spina dorsale della flotta è costituita da unità del tipo "fregata". Il tipo di nave ha subito un'evoluzione che l'ha portata anche a raggiungere tonnellaggi e dimensioni notevoli, ad esempio, una moderna FREMM e solo poco più piccola di un destroyer della classe DORIA. Le anzidette unità della classe FREMM, divise in due sottoclassi, realizzate in 8 o 10 esemplari (dipende dalla vendita o meno all'Egitto delle ultime due unità in costruzione) sono il cuore operativo della MMI, almeno fin quando giungeranno i nuovi PPA nelle versioni Full (se giungeranno). Buona parte della classe è transitata dalle "mie parti" e l'ho fotografata, qui di seguito un piccolo album fotografico. Si inizia con la F-590 CARLO BERGAMINI, unità eponima della classe, in porto il 29 dicembre 2017. Lo stesso giorno, insieme alla gemella LUIGI RIZZO. Dettaglio dell'artiglieria principale. Per poterle pubblicare e renderle facilmente visibili anche sui cellulari, tutte le foto sono degradate, ma gli originali sono a disposizione. ... segue.
  4. Premesso che non ho ancora capito se i nuovi pattugliatori della Marina Militare si chiameranno THAON DI REVEL oppure PAOLO THAON DI REVEL, sarete già tutti a conoscenza delle innovazioni che coinvolgono le future unità della classe. Girovagando per Facebook ed altri forum ( https://difesa.forumfree.it/?index.php e http://www.portaledifesa.it/forum/ ) ho trovato quelle che dovrebbero essere le prime due foto dell'unità, ormai prossima al varo. Diciamo che, già a prima vista, si tratta di unità senz'altro innovative, ma vedremo con il tempo. Quello che mi lascia un po' interdetto è il vedere la sigla "P" (come sui piccoli CABRINI) per unità di quelle dimensioni e che saranno armate (solo alcune) meglio delle fregate FREMM. Buona giornata.
  5. Un sottufficiale dell'esercito imbarcato sulla nave da sbarco SAN GIUSTO è stato ricoverato affetto da Coronavirus. L'intero equipaggio della nave è stato posto in quarantena. https://bari.repubblica.it/cronaca/2020/03/13/news/coronavirus_sottoufficiale_contagiato_in_quarantena_l_intero_equipaggio_della_nave_san_giusto_della_marina_militare_itali-251166570/ Una foto nello Stretto di qualche anno fa.
  6. Come scrivevo in un precedente post, il P421 TULLIO TEDESCHI ha iniziato le prove in mare. Finalmente stamattina sono riuscito a fotografarlo in navigazione. Potrebbe essere la prima foto del TEDESCHI in navigazione disponibile sul web, almeno spero.
  7. Stamattina, presso i cantieri Intermarine di Messina (ex-Rodriquez), è stata varata la seconda UNPAV per la MMI, P-421 TULLIO TEDESCHI. Al più presto le foto dell'evento, per ora ... ... segue.
  8. Non so se seguite Navi e Armatori, comunque qualche settimana fa è stata postata da Giorgio Arra una bella foto dell'ANGELO CABRINI. Ingrandendo la foto, però, a metà nave si nota come una botta, una strisciata, come un urto contro una banchina. Non ho idea sui danni effettivamente subiti dalla nave (e se aspettiamo notizie dalla MMI non lo sapremo mai), ma oggi ho notato che il pattugliatore è in cantiere a Messina, in secco. L'unità era già stata consegnata alla Marina Militare nello scorso mese di luglio. Saluti.
  9. L'11 maggio scorso, in contemporanea con il varo dell'UNPAV TULLIO TEDESCHI, ha sostato a Messina il cacciatorpediniere ANDREA DORIA; la nave era visitabile. Alcune foto. ... segue.
  10. Il 12 maggio scorso la fregata della Marina Militare Italiana FEDERICO MARTINENGO era a Reggio Calabria. Malgrado il clima non fosse il massimo, abbiamo portato a termine una rapida escursione. Alcune foto. ... segue.
  11. Stamattina, presso i Cantieri Rodriquez/Intermarine di Messina, è stata varata la prima delle unità del tipo UNPAV della M.M.I. ANGELO CABRINI (P-420). Buon fine settimana.
  12. Due giorni fa la fregata tipo FREMM della MMI FEDERICO MARTINENGO ha avuto una collisione con il motopeschereccio SONIA FABIO. http://www.quilicata.it/collisione-al-largo-di-licata-tra-un-motopesca-ed-una-fregata-della-marina-non-ci-sono-feriti/ http://www.cittadellaspezia.com/fuori-provincia/cronaca/collisione-in-mare-per-nave-martinengo-nessun-ferito-285627.aspx Al di là delle polemiche che stanno imperversando in "altri forum", sia la fregata che il peschereccio avrebbero avuto danni minimi e nessun ferito. Certo che, dopo i casi dei BURKE americani, della fregata norvegese e del sottomarino SCIRE', non sarebbe male un ripensamento collettivo sulla sicurezza in mare. Intanto, tranne ripensamenti dell'ultimo momento, ITS FEDERICO MARTINENGO sarà a Reggio Calabria sabato e domenica, spero di potervi allegare qualche foto. A Messina invece ci sara il caccia ANDREA DORIA. https://www.facebook.com/events/421001405359156/ https://www.facebook.com/events/2534660429890983/
  13. Viste da certi angoli, le FREMM sembrano proprio strane navi ... Qui sembra quasi normale. Ambedue le foto sono state scattate in questi giorni a Trieste, durante l'incontro dei Soci AIDMEN. Appena possibile amplissimo reportage.
  14. Nel corso cella recente cerimonia, tenuta a Milazzo, per la consegna della bandiera di combattimento alla fregata LUIGI RIZZO, il pattugliatore COMANDANTE BETTICA ha funto da nave appoggio. Le tre foto sono scattate in condizioni di controluce, quindi non sono il massimo. ... segue.
  15. Il 6 ed il 7 ottobre abbiamo avuto una breve visita del cacciatorpediniere CAIO DUILIO. Abbiamo intercettato la nave quasi all'alba e nel pomeriggio ho partecipato alla visita organizzata dalla sezione dell'ANMI di Messina. ... segue.
  16. Come scrivevamo in un altra discussione, giorno 8 ottobre, a Milazzo, sarà consegnata la bandiera di combattimento alla fregata LUIGI RIZZO della Marina Militare Italiana. Articolo. https://www.tempostretto.it/news/tirreno-milazzo-tutto-pronto-grande-evento-legato-all-eroe-luigi-rizzo.html?utm_source=dlvr.it&utm_medium=facebook Comunicato Stampa del Comune di Milazzo con il programma di dettaglio. http://www.comune.milazzo.me.it/la-conferenza-stampa-di-presentazione-della-consegna-della-bandiera-alla-nave-rizzo-il-programma-dettagliato/ Conto di essere presente alla cerimonia della consegna della bandiera di combattimento insieme alla Sezione ANMI di Messina (fra l'altro intitolata proprio all'eroe di Premuda), ma spero di poterci andare anche qualche altra giornata.
  17. All'inizio di questo mese di luglio la fregata EURO, insieme al pattugliatore di squadra AVIERE, ha sostato presso il porto di Reggio Calabria in occasione dell'ultima crociera prima della radiazione. Buona giornata.
  18. All'inizio di questo mese di luglio il pattugliatore di squadra AVIERE, insieme alla fregata EURO, ha sostato presso il porto di Reggio Calabria in occasione dell'ultima crociera prima della radiazione. Buona domenica.
  19. L'incrociatore portaeromobili della M.M.I. GIUSEPPE GARIBALDI è tornato oggi a Messina. Nei prossimi giorni conto di pubblicare qualche foto.
  20. Come saprete, il cacciatorpediniere lanciamissili AUDACE della MMI ha intrapreso il suo ultimo viaggio verso Aliaga in Turchia, dove sarà demolito, come sta già accadendo per il gemello ARDITO. In questi giorni non sono a Messina ma, grazie alla cortesia degli amici della pagina Facebook Ships of Messina, una foto del passaggio attraverso lo Stretto posso comunque pubblicarla; temo sia l'ultima che riproduca l'AUDACE in navigazione. https://www.facebook.com/Shipsofmessina/photos/a.556143504450660.1073741828.555221917876152/1919682784763385/?type=3&theater
  21. Sulle pagine di "Forum Difesa" è apparsa l'anticipazione del progetto del nuovo cacciatorpediniere lanciamissili in progetto per la MMI. Si tratterebbe di un vascello di circa 10.000 t di dislocamento, una "bella bestia", direi quasi un incrociatore. Contemporaneamente è stato pubblicato un interessante disegno della linea evolutiva dei DDG della MMI.
  22. Presso i Cantieri Rodriquez di Messina (che appartengono allo stesso gruppo degli Intermarine di Sarzana), si stanno allestendo le nuove unità navali della MMI definite UNPAV, Unità Navale Polifunzionale al Altissima Velocità. Si tratta di due unità che dovrebbero essere date in dotazione a COMSUBIN. http://www.marina.di...gine/unpav.aspx Lo scafo, realizzato dall'Intermarine, era stato trasportato a Messina qualche mese fa ed i lavori erano proseguiti in maniera "riservata" in un capannone. Venerdì scorso sono riuscito a fotografare l'unità, vicina alla "messa in acqua", anche se da grande distanza. Per chi conosce Messina, ero prima sul sul terrazzo di Cristo Re, poi in quello della chiesa della Madonna di Montalto ed infine al porto. Le foto non sono granché, pioveva, c'era vento ed anche un allarme meteo "arancione". ... segue.
  23. Da questa sera la flotta della M.M.I. ha un'unità in meno: infatti, oggi è stato eseguito l'ultimo ammaina bandiera del BERSAGLIERE. Due foto a Messina, che sembrano uguali ma sono diverse. Buona serata.
  24. L'attuale emergenza legata ai migranti che attraversano, ormai in massa, il Mar Mediterraneo sta portando a Messina delle unità che altrimenti avremmo visto con molta difficoltà. Il 30 agosto è stato il turno della recentissima fregata italiana VIRGINIO FASAN. ... segue.
  25. Stamattina è giunta a Messina la nuovissima fregata della MMI LUIGI RIZZO.
×
×
  • Create New...