Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation since 09/26/2020 in all areas

  1. Il saggio sui sommergibili CB in Mar Nero é stato ultimato e postato ieri sera, 7 ottobre 2020 Sono grato a tutti coloro che mi hanno aiutato fornendomi dati e informazioni. Grazie Franco I SOMMERGIBILI TASCABILI ITALIANI NEL MAR NERO (Maggio 1942 – Agosto 1944) FRANCESCO MATTESINI
    2 points
  2. Il saggio si trova in: https://independent.academia.edu/FrancescoMattesini
    2 points
  3. Le ultime missioni dei sommergibili tascabili CB nell’agosto 1943 Nel maggio 1943, con l’aggravarsi della situazione nel Mediterraneo in seguito alla caduta della Tunisia, che era rimasto per l’Asse l’ultimo baluardo in Africa prima dell’invasione degli Alleati in Italia, e con il proseguimento della controffensiva sovietica, Supermarina decise di far rientrare in Patria tutto il personale dei mezzi gnavali della 6a Flottiglia operanti nel Mar Nero. Ma mentre il personale dei Mas e dei barchini d’assalto effettuò il trasferimento, quello dei sommergibili della 1a Squadriglia, che
    2 points
  4. Il caso sembrerebbe risolto e il relitto sarebbe quello del sommergibile francese ARIANE, silurato ed affondato dal tedesco UC-22 il 20 giugno 1917. Vi furono 8 superstiti dell'equipaggio di 28 tra ufficiali e marinai. A questo link un altro video con più dettagli rispetto al precedente:
    2 points
  5. Riporto due capitoli del mio saggio, postato nella mia pagina di academia edu, che sono stati aggiornati sulla base di altre notizie, discusse con lo storico russo Miroslav Morozov: L’avvistamento del Mas 568 e il discutibile attacco di aerosiluranti tedeschi. Alle 01.05 del 3 agosto, a 20° di prora a sinistra dell’incrociatore Molotov, fu avvistata un’unità sottile che stava manovrando per l’attacco e, per evitare di essere colpito da siluri il Molotov manovrò sulla dritta aprendo il fuoco con le mitragliere, mentre il cacciatorpediniere Kharkov iniziò a sparare sullo
    1 point
  6. Fatto ! Articolo visibile in Fuori discussione http://www.aidmen.it/forums/topic/1595-903-una-visita-in-italia-delle-navi-dello-zar/?tab=comments#comment-10362
    1 point
  7. Riporto questo articolo di Umberto Burla pubblicato dal mensile "Rivista Storica" anno 9, n°3, marzo 1996 che ritengo interessante.
    1 point
  8. Dear Francesco, Many thanks! You are a fountain of knowledge! All the best, Platon
    1 point
  9. BAIAMONTI was built as SARAJEVO, a passenger steamer launched on 6.11.1937 and completed in 4.1938 by the Jadranska Brodogradilista A.D. in Split, yard no. 26, for the Jadranska Plovidba dd of Split (Spalato), 479 grt and 272 nrt, 49.7 x 7.7 m, triple expansion engine, 1.230 ihp, 15 kts. She fell into Italian hands at Split in April 1941 and was managed by the Ferrovie dello Stato; sunk in Messina by air raid on 15. 8 1943. Raised in 1945 and returned to Yugoslavia as SINJ for the Jadranska Linijska Plovidba at Split, in 1966 ANTIKA for the Atlas Turisticko Poduzece, Split. Broken up 15
    1 point
  10. Aggiungo, per completezza, che secondo "Gli Incrociatori Italiani", US-MMI, 1976, il Piemonte fu aggregato alla Squadra anglo-francese del Levante dal 7/11/1915 al 16/04/1916 per poi rientrare a La Spezia per lavori. Rientrò nella Squadra del Levante il 15/05/1916 e vi rimase fino al 4/10/1918quando passò alle dipendenze della 2^ Divisione della Squadra da Battaglia, pur rimanendo in Egeo fino alla fine della guerra. Il Ferruccio fu alle dipendenze della Squadra del Levante per un breve periodo, dal 19 novembre al 22 dicembre 1915. Il Liguria fu nave stazionaria al Pireo dal 3/07/1918 fino
    1 point
  11. Buonasera a tutti, sto svolgendo una piccola ricerca sull’attività della Regia Marina in Egeo durante la Grande Guerra. In effetti, prescindendo dai bombardamenti di obiettivi militari a Dedeagatch (Bulgaria) da parte dell’incrociatore protetto Piemonte e alla successiva partecipazione dello stesso alla cattura della batteria greca di Punta Karaburun, presso Salonicco, l’unico altro avvenimento di una certa importanza sembra essere la partecipazione dell’incrociatore protetto Libia alla dimostrazione navale ad Atene del 4/09/1916 e di suoi reparti da sbarco agli scontri, sempre ad At
    1 point
  12. VARIAZIONI AL SAGGIO I SOMMERGIBILI TASCABILI ITALIANI NEL MAR NERO (Maggio 1942 – Agosto 1944) FRANCESCO MATTESINI Ho ricevuto, nella mia pagina di academia edu, questo e-mail da Miroslav Morozov, che é considerato il più grande esperto di sommergibili sovietici e russi, ma anche di altri episodi di guerra navale. “Miroslav Morozov Gentile Sig. Francesco Mattesini! Sono Miroslav Morozov, ricercatore e storico militare di RF. Ora sto leggendo
    1 point
  13. Caro Franco, Olinca is in Roumania: ca. 44°50'45" N, 29°30'50" E. The minefield of L 6 was laid from 44°45.5' N, 30°17.2' E, etc. Cordialmente, Platon
    1 point
  14. Sul sito “Grupsom.com. Base Sommergibili Mediterranei” su un’azione del CB-1 del giorno 15 Settembre 1943 è scritto. L’ultima azione di nota dei mezzi italiani nel Mar Nero è quella riportata dal CB-1 [che] riportò l’incontro con una imbarcazione piatta di venti metri e senza sovrastruttura, scortata da unità di scorta, e con quattro uomini a bordo che indossavano tute da immersione. La chiatta sarebbe stata quindi affondata da un siluro lanciato in prossimità che danneggiò lo stesso CB-1 (con falla) il quale si immerse e sfuggì a raffiche di cariche di profondità. In real
    1 point
  15. Nel sito Chronik des Seekrieges 1939-1945 é riportato quanto segue: 22.8.– 10.9.1943 Die dt. U-Boote U 19, U 24, U 23, U 18 und U 9 operieren vor der Kaukasus-Küste gegen sowj. Nachschubtransporte. Dabei versenken U 24 (Kptlt. Petersen) am 22.8. mit Artillerie und Sprengpatronen den sowj. U-Jäger SKA-0188 und 2 Landungsboote, U 23 (Oblt.z.S. Wahlen) am 24.8. bei Kap Kodor das Vermessungsschiff Shkval (35 t) und U 18 (Oblt.z.S. Fleige) am 29.8. das M-Boot TShch-11/ Dzhalita. — Von den zur U-Bootsjagd im Seegebiet vor der Krim eingesetzten italienischen Klein-U-Booten meldet CB 4 (Lt.
    1 point
  16. Buongiorno a tutti, in effetti i CB continuarono a svolgere una certa attività a fianco dei tedeschi tra il settembre e il dicembre 1943. Ho caricato su academia.edu un breve saggio ("L'attività della 1^ Squadriglia CB in Mar Nero tra il settembre e il dicembre 1943") in proposito, basato essenzialmente su quanto emerge dall'esame della traduzione inglese dei diari dell'Ammiraglio tedesco del Mar Nero. Non sono uno storico ovviamente quindi, nel caso qualcuno lo legga, spero mi perdonerà ingenuità o imprecisioni. Cordiali saluti Fabrizio Gatti
    1 point
  17. Il 16 settembre 1943, in Mar Nero, il sommergibile sovietico L 6 (capitano di 3a classe B.V.Gremyako) posò uno sbarramento di 20 mine a 20 miglia a est di Olinka, Non ho trovato altri dettagli. Chiedo gentilmente se qualcuno conosce quale sia la località marittima di Olinka (dovrebbe essere in Crimea), non avendola trovata nelle carte che ho consultato. Grazie. Francesco Mattesini
    1 point
  18. L'ipotesi é errata. Messi i punti di posizione del CB-1 e dell'A2 appare che le posizioni sono troppo distanzi. Riporto la nota che ho inseito nel saggio: Ricordo che i siluri italiani esplodevano soltanto se la spoletta colpiva un bersaglio. Quindi la versione di Grupsom.com appare non verosimile. Il 16 settembre 1943, alle ore 10.26, il sommergibile sovietico A-2 (comandante Buyanskii) lanciò 2 siluri, che non colpirono, contro la motozattera tedesca F 369 a 12 miglia sud-sudovest di Sudak, a sud di Yalta e a 57 km ad ovest di Feodosia (Crimea), in posizione lat. 44°45’N, long. 34°45’E,
    1 point
  19. Caro Francesco. Ho trovato uno degli articoli, ma il risultato é quello che segue. L'elenco delle pubblicazione é in lingua russa. Trovare qualcosa non sarà facile. Segue la parte originale. Franco Biografia Konstantin Borisovich Strelbitsky è nato il 23 settembre 1966 nella città di Mosca. Il rappresentante della vecchia famiglia dei boiardi di Strelbitsky, i cui rappresentanti alla fine del XVIII secolo confermarono la loro nobile origine nella Rubernia Podolsk dell'Impero russo. Dopo l'approvazione presso il Dipartimento di araldica del Senato governativo, la fami
    1 point
  20. Ho tradotto questo da WIKIPEDIA RUSSO, ma praticamente é la versione italiana. WIKIPEDIA RUSSO Formazione e invio Il piano iniziale per l'attacco della Germania all'Unione Sovietica prevedeva forze piuttosto esigue per le operazioni navali nel Mar Nero. Ma poche settimane dopo l'inizio delle ostilità, il comando tedesco si rese conto che il controllo del Mar Nero consente alle forze navali sovietiche di resistere ai tedeschi dal mare, rifornire le loro basi costiere (ad esempio, Sebastopoli) e, in caso di peggioramento della situazione, evacuare una parte signifi
    1 point
  21. Caro Francesco, qui di seguito abbiamo una novità, che mette in dubbio quello abbiamo trattato sulle fonti tedesche e russe. Si trova su WIKIPEDIA, 4a Flottiglia MAS. Il che complica la mia ultima parte del saggio che stò compilando: “Dopo una serie di discussioni tra italiani e tedeschi iniziate già in gennaio, nel maggio 1943 fu convenuto di terminare la partecipazione italiana alle operazioni nel teatro del Mar Nero: dopo un'ultima missione al largo delle coste sovietiche il 13 maggio, i sette superstiti MAS furono consegnati il 20 maggio alle autorità tedesche nel porto di Jalta, e
    1 point
  22. Secondo i dati sugli statini dei sommergibili CB in Mar Nero nel 1943, che mi ha fornito Augusto De Toro, le ultime missioni erano state: CB 1 dal 30 agosto al 1° Settembre; CB 2 dall’1 al 3 settembre; CB 3 dall’1 al 5 settembre; CB 4 dal 30 agosto all’1 settembre; CB 6 dal 27 al 30 agosto. Se c’è stato un attacco con CB 1 il 15 settembre può soltanto significare che i barchini, consegnati ai Romeni l’8 settembre, secondo le versioni della nostra Marina, avevano continuato ad operare, con i loro equipaggi in favore dei tedeschi. Non vi era possibilità alcu
    1 point
  23. Evidentemente hanno sbagliato la data, ossia il il 2-3 agosto 1942, nella famosa azione che ha portato al siluramento del MOLOTOV da parte del MAS 568 del tenente di vascello Legnani, come io ho confewrmato nel mio articolo, demolendo la versione che invece era stato colpito da un aerosilurante tedesco. Hanno copiato la vecchia versione italiana. Questo dimostra che consultando Internet dibbiamo fare sempre molta attenzione.
    1 point
  24. E poi ci sarebbe questa notizia, che se fosse vero sarebbe eccezionale: Da Die Schnellboot-Seite: S-Boats in the Kriegsmarine 1935 – 1945 - War-Zones of the S-Boats - Black Sea 1942 to 1943 http://www.s-boot.net/englisch/sboats-km-blacksea42-43.html During the night 02./03.08.1943 the Soviet cruiser "Krasny Krim" and three destroyers fired at Iwan Baba. The S-boats "MAS 573" (Oblt.z.S. Ramboni) and "MAS 568" of the 19. MAS-flotilla bumped into this unit. "MAS 573" hit the cruiser at her stern, "MAS 568" hit the destroyer "Gniewny", which exploded and sank. The crui
    1 point
  25. Quale importanza dobbiamo dare a queste notizie di: Grupsom.com Base Sommergibili Mediterranei 15 Settembre 1943 L’ultima azione di nota dei mezzi italiani nel Mar Nero è quella riportata dallo CB-1. CB-1 riportò l’incontro con una imbarcazione piatta di venti metri e senza sovrastruttura, scortata da unità di scorta, e con quattro uomini a bordo che indossavano tute da immersione. La chiatta sarebbe stata quindi affondata da un siluro lanciato in prossimità che danneggiò lo stesso CB-1 (con falla) il quale si immerse e sfuggì a raffiche di cariche di profondità. In realtà i Sovie
    1 point
  26. Iscandar

    MM d'antan

    in realtà è su reddit sia come navi https://www.reddit.com/r/WarshipPorn/ sia come aerei https://www.reddit.com/r/WarplanePorn/
    1 point
  27. 1 point
  28. Faccio notare che dopo il rientro dalle missioni i sommergibili restavano due giorni in porto per riassetto e riposo degli equipaggi.
    1 point
  29. Una seconda tiratina, Giuseppe, SZENT ISTVAN !
    1 point
  30. ss GENERAL SERRET 2117 blt 1918 Foundation C°, Portland, Ore. L 4.9.1918 C 10.1918 259.6 x 45.5 ft 2 T (aft)
    1 point
  31. Un saluto a tutta la lista. Un amico tunisino due giorni fa ha trovato il relitto di un sommergibile a due miglia da Capo Bon e chiede aiuto per la sua identificazione. Ha girato alcune immagini che possono essere viste a questo link Le immagini non sono di buona qualità, ma si possono vedere numerosi dettagli che a occhi esperti magari dicono qualcosa? Buona serata Mario Arena
    1 point
  32. It appears that the wreck of this submarine was probably found. https://apnews.com/15a7061222add012d94cbc8dadfb112b?fbclid=IwAR3VUjeS1SB4iUVQssWz79AdbfEAd4VcQCBSi7DmQ_BuSDEtWgpzt4rUZC4 It seems that wreck discoveries are accelerating as boundaries of underwater exploration are pushed farther. Platon
    1 point
  33. L'Antefatto Nella primavera del 2002 il quotidiano croato "Jutarnji List" pubblicava una clamorosa notizia circa il ritrovamento della sezione poppiera del regio sommergibile MEDUSA nelle acque antistanti Pola, più precisamente al largo del forte di Stoja tra Pola e Verudella, alla profondità di 38 metri. Il nostro battello era stato silurato il 30 gennaio 1942 dal sommergibile britannico THORN nelle immediate vicinanze dell'isolotto di Fenera, presso Capo Promontore. Il relitto, di cui non si conosceva l'identità, mi era noto già dagli anni '80 e all'epoca ne avevo avuto notizia direttament
    1 point
×
×
  • Create New...