Jump to content

All Activity

This stream auto-updates

  1. Yesterday
  2. Ahimè ! Se effettivamente la macchina del rimorchiatore fosse diesel e non alternativa, bye-bye anche a T 106 / N 90.
  3. Caro Gian Carlo, prendo atto con grande dispiacere delle tue dimissioni dal Consiglio Direttivo e dall'AIDMEN,che ci privano dei tuoi contributi e dei tuoi scritti, sempre autorevoli, interessanti e stimolanti. Devo dirti che avevo capito da tempo che le cose non andavano tra noi dal tuo silenzio di questi ultimi mesi, e da ultimo dalla tua mancata partecipazione all'elezione del nuovo Direttivo. E avevo capito che preparavi da qualche tempo il passaggio ad altri lidi. Nulla di grave, anche in tempi di lockdown la mobilità non può essere del tutto bloccata. Tengo però a dirti che con
  4. Sul forum di RID (Rivista Italiana Difesa), che molti di voi certo conosceranno, hanno appena postato degli interessantissimi filmati d'epoca sulla Regia Marina. I filmati, anche se di origine italiana, sono stati postati su YouTube da un utente turco. Eccoli:
  5. Nel mio ultimo libro sulla Battaglia Aeronavale di Mezzo Agosto, sull'affondamento del DAGABUR ho scritto quanto segue, che poi é un aggiornamento alla prima edizione stampata nel 1986. Quindi, almeno per le mie moltissime pubblicazioni, quanto io ho scritto é sempre riferito alle informazioni che provengono da fonti straniere, come é riportato nelle note a fondo pagina: Mentre si mettevano a punto (da parte italiana) i descritti dettagli di impiego, la Forza F aveva proseguito la sua navigazione, affrontando una navigazione notturna alquanto tranquilla. Lo stesso non poté dirsi pe
  6. ma anche la nave attraccata al molo con un solo albero e la coperta liscia, che potrebbe essere la SMS Erzherzog Albrecht, cioè quella che sarà la RN Buttafuoco, e se è quella non siamo nel 1921, dato che nel 1920 andò a Taranto qual preda di guerra, al massimo 1920 perché poi le Hamburg furono cedute alla GB che le smantello
  7. Cultura marittima ed opportunità - Riflessioni sulla mancanza di prospettive e motivi di un abbandono Ho informato direttamente i soci dell’ Associazione Italiana di Documentazione Marittima e Navale della mia decisione di non rinnovare l’ adesione, lascerò pertanto anche questo forum. Ho deciso di abbandonare, e solo dopo l’ informazione di cui sopra, tratto alcuni temi anche sul forum nella speranza che contribuiscano ad un miglioramento Mi spiace, constatando anche come negli ultimi anni sia cresciuta, in parallelo con la crisi politica mediterranea (ma anche italiana e di ri
  8. Thanks again to Danilo, Danijel and Culverin for the additional info. Platon
  9. Quindi la nave affiancata potrebbe essere una pre-dreadnought austriaca della classe HABSBURG in corso di demolizione dopo il 1921 ...
  10. Bye-bye Adiana. Forse era il T106. La prossima volta lo misureremo per lungo e per largo. Lo scafo è integro, senza danni visibili, escludiamo il contatto con una mina. I motori a bordo sono dei diesel, la ciminiera è staccata ed afiancata allo scafo (moderna, tipo diesel). Ci sono ancora delle munizioni AA 20 mm.
  11. Dallo stesso testo ho scansionato questa foto. Mi pare che la forma della prua sia molto simile a quella che si vede nel tuo video.
  12. Credo che la nave passeggeri possa essere il piroscafo HELOUAN del Lloyd Austriaco.
  13. Al momento non saprei identificare le navi della foto, però, noto una nave passeggeri (un liner?) ormeggiata accanto ad una nave da guerra, che mi sembra privata delle torri di grosso calibro. Forse identificando la nave passeggeri potremmo passare alle altre e al periodo che, a puro lume di naso, potrebbe situarsi fra le due guerre mondiali.
  14. Ammesso che si tratti dello stesso mezzo, da "Navi militati perdute" , pubblicazione dell'Ufficio storico della MMI, si evince che il rimorchiatore N 90 - fra l'11 e il 16 settembre, non è noto se a Pola od a Fiume fu catturato dai tedeschi in circostanze non note. Risulta affondato a Capo Salvore per urto contro una mina nel febbraio 1944. Si tratta dell'ex rimorchiatore austroungarico T 106 costruito a Trieste dallo Stabilimento Tecnico Triestino-Cantiere San Marco. Da "Storia del Cantiere San Marco di Trieste" di Ernesto Geller e Paolo Valenti allego la scheda del mezzo.
  15. Sul Groener c'è un ADRIANA I, un rimorchiatore olandese costruito da A. Vuijk & Zon a Capelle an der Ijssel nel 1929, 130 grt, armatore Maarten Boele di Sliedrecht, nell'agosto 1940 requisito dalla Kriegsmarine per l'Operazione Seeloewe come R(Rotterdam) 9S, nell'ottobre 1940 C(Cherbourg) 151 S, affondato il 18 giugno 1944, recuperato nel 1946 e riparato come ADRIANA I, 1971 trasformato in CALYPSO con diesel da 800 hp (anziché 600), 1983 ancora in servizio. Non può essere lui.
  16. Lo yacht del Kaiser, Hohenzollern. Spesso a Messina prima del terremoto del 1908.
  17. A 3,5 nm ovest dal faro di Salvore si trova un belissimo relitto in ottime condizioni. Si tratta di un ex rimorchiatore Italiano confiscato dai Tedeschi. Affondato (forse) il 18.6.1944 sotto il nome di Adriana 1. C'è qualcuno che ha una storia più concreta a riguardo? C.S.
  18. Last week
  19. A book i highly recommend is... Bristol Beaufighter, author Jerry Scutts. Published 2004 by the Crowood Press, ISBN 1 86126 666 9 in English. OOP. In English. A most versatile and feared fighter, unless and until it was armed with torpedoes or rockets. For some obscure and irrational reason most believe it was a bomber. Maybe the clue is in the name. This fighter could easily be inverted whilst in flight but would invariably crash. That is pretty pointless. Some were lost in these circumstances with three crew. Draw your own conclusions. Bravado, boredom or both. The line b
  20. The sinking of Dagabur by HMS Wolverine, Cdr P W Gretton RN, is believed to be the first occasion when a submarine was first detected and duly sunk using RDF (Radar) before any visual sighting. The set used was Type 271 and involved cross fixes from 3 ships before Wolverine duly rammed and sank her quarry with no survivors.
  21. La prima è una nave della classe SIERRA del Norddeutscher Lloyd di Brema. La classe era composta dai piroscafi SIERRA NEVADA, SIERRA CORDOBA, SIERRA VENTANA e SIERRA SALVADA. Tutte costruite nel 1913 per la linea Bremerhafen - Rio de la Plata. Durarono poco a causa della grande guerra. Non mi è possibile stabilire quale delle quattro sia quella nella fotografia. La seconda è una nave della classe ORONSAY, della britannica Orient Line, composta dai piroscafi ORONSAY, OTRANTO, ORFORD e ORONTES. Costruite nel 1924-1925 erano in servizio sulla rotta Londra-Australia via Mediterraneo con scali
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...