Vai al contenuto

AIDMEN utilizza dei cookie per le proprie funzionalità e migliorare l'esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni leggi l'Informativa ex 13 D.Lgs. n. 196/2003 .    Cliccando il tasto a destra acconsenti all’uso dei cookie    Accetto l'utilizzo dei cookie

Cerca Contenuti



Aggiornamenti di Stato Recenti

  • Foto
      16 mar
    sergio spinella

    presentazione

    Mostra commenti (1)
Vedi Tutti gli Aggiornamenti

- - - - -

Quelli della CHARLES HENDERSON


di Pasquale B. Trizio - già Presidente dell’Assoc. Naz.le Marinai d’Italia - Bari
Il 9 aprile 1945, la città di Bari fu vittima di un evento tra i più tragici della sua storia. Una intera nave carica di munizioni, per motivi ancor’oggi sconosciuti, esplose nel gran porto seminando distruzione e morte.

U.S. Liberty Ship Charles Henderson

Equipaggio militare
Military crew

EBERT, Eugene E. - lt. (jg) - USNR - 296881
ATKINSON, Charles Henry - SM3c - USNR - 895-20-08
BOWERS, Pail Cromer, Jr. - Slc - USNR - 246-49-09
CAMPBELL, Daniel - Slc - USNR - 638-65-93
CHARLES, Woodrow Donald - GM3c - USNR - 819-65-93
COURT, James John - SM3c - USNR - 810-59-31
HARRIS, John Royff - GM3c - USNR - 683-51-69
KWIATKOWSKI, Joseph - Slc - USNR - 861-54-98
NAGLE, Carl Peter - Slc - USNR - 730-12-93
SENIOR, Gorge Bryant - Slc - USNR - 293-21-45
XUXIK, Joseph James - Slc - USNR - 251-32-03
WALTERS, Kenneth Sydney - Slc - USNR - 762-37-44

Sopravvissuto/Survivor

OWEN, William Lovell - GM2c - USN - 830-07-61

Equipaggio civile
Civil crew

HERBERT J. LOUIS MASTER
ALLEN J. BAILER Chief/Mate
JAMES E. CONWELL 2nd/Mate
LAURI P. SAVOLAINEN 3rd/Mate
JOHN F. ROCHE Chief/Radio/Operator
RAYMOND D. WISENER 2nd/Radio/Operator
STEPHEN ZURICK Purser/Pharmacy/Mate
GEORGE ABELLA Boatswain
GEORGE P. WEIGART AB
CHARLES D. KENT AB
JONAH W. HOWARD AB
WALTER A. HASKINS AB
AL B.W. MURRAY, JR. AB
JAMES T. WHITE AB
DONALD C. WEIGART OS
JAMES J. BLOSS OS
ALFRED MORRELL OS
JAMES S. KING 1st/Assistant/Engineer
HARRY HARRIS 2nd/Assistant/Engineer
JAMES P. McCOY 3rd/Assistant/Engineer
JOHN PERNICK DeckEngineer
WENDELL G. FLAKER Oiler
EDGAR NUGA Oiler
ARKADI RAUK Oiler
EARL H. O'DONNELL Fireman/Watertender
JAMES C. SHERIDAN Fireman/Watertender
FREDERICK SPIESE Fireman/Watertender
THOMAS F. DUNN Wiper
JOHN R. DE ARKLAND Wiper
WALTER L. WEBB Steward
ERNEST W. SCHIMMELMAN Chief/Cook
JOHN L. KORPAL 2nd/Cook/and/Baker
JULIUS C. SPAIN Assistant/Cook
HYMAN H. KOPLITSKY Messman
CHARLES GREENBERG Messman
MICHAEL DYBACH Messman
MIKE SCHMIDT Messman
ARTHUR MUELLER Utility
HOWARD H. ARNOLD, JR. Utility
JAY R. ROSENBLOOM Deck/Cadet
WILLIAM P. HILL Deck/Maintenance

Sopravvissuto/ Survivor

OSCAR T. DAVIS Chief/Engineer


Civili italiani deceduti nell’esplosione della U.S. Charles Henderson
Italian Civilians who died in the explosion of the U.S. Charles Henderson


Abbatescianni Lorenzo
Agrippino Placido
Alcantera Antonio
Aliberti Nicola
Altamura Antonio
Altamura Mauro
Altini Giovanni
Altomare Antonio
Amato Pietro
Amendola Francesco
Amoruso Donato
Amoruso Giuseppe
Amoruso Pasquale
Ancona Ferdinando
Angione Corrado
Arcieri Giambattista
Arcieri Giovanni
Ascesa Fortunata
Attolico Adamo
Balice Carmine
Barba Giorgio
Barnaba Nicola
Barnaba Nicola
Bartoli Nicola
Bartoli Nicola
Basilicata Cosimo
Bavieri Adelmo
Belgiovine Corrado
Bellomo Vito
Bisceglie-Fornelli Domenico
Bisceglie-Fornelli Gaetano
Boggia Silvio
Bonavoglia Sabino
Bonazzi Gaetano
Borgomastro Nicola
Bottalico Emanuele
Bottalico Saverio
Bovino Paolo
Brandolino Francesco
Brazzafolli Armando
Brucoli Nicola
Bruno Vito
Buonavoglia sabino
Buongiardino Giovanni
Buonviso Antonio
Bux Nicola
Cafagno Vito
Calabrese Domenico
Caldarulo Angelantonio
Campeggio Giorgio
Campione Pietro
Cancellato Domenico
Cancellato Luigi
Capasso Sebastiano
Capriati Nicola
Capriati Pietro
Capriati Pietro
Cardinale Saverio
Carofiglio Giovanni
Carone Giuseppe
Carrassi Francesco
Carulli Michele
Carulli Michele
Cascione Antonio
Cassano Beatrice
Cassano Emanuele
Cassano Giacomo
Castigliolo Guido
Catacchio Lucia
Catalano Gaetano
Catalano Michele
Cataldo Michele
Cataldo Michele
Cavone Teodoro
Ceglie Giuseppe
Ceglie Giuseppe
Chiarini Domenico
Chieti Vincenzo
Chiumarulo Vito
Ciannamea Pasquale
Ciannamea Simeone
Ciccolella Nicola
Cipri Marino
Colacino Ermenegildo
Colaianni Francesco
Colaianni Mario
Colaianni Vito
Colella Battista
Colella Chiara
Conenna Michele
Corriero Michele
Corriero Michele
Cuccovillo Giacomo
Cuccovillo Michele
Curci Giuseppe
D’Alessio Giuseppe
D’Ambrosio Pasquale
D’Onofrio Francesco
Damiani Vito
Daniele Bartolomeo
De Benedictis Giorgio
De Benedictis Vito
De Carne Pasquale
De Francesco Francesco
De Frenza Vito
De Gennaro Giuseppe
De Marzo Antonio
De Marzo Donato
De Marzo Vito
De Pasquale Nicola
De Pinto Damiano
De Santis Giuseppe
De Scala Aniello
De Tullio Giovanni
De Tullio Giuseppe
De Tullio Giuseppe
Del Rosso Gaetano
Dell’Orco Leonardo
Dentamaro Giovanni
Di Donna Giambattista
Di Franco Sante
Di Gioia Atonia
Di Lernia Vito
Di Liddo Sergio
Di Luigi Tullio
Di Marzo Domenico
Di Marzo Domenico
Di Matteo Giacinto
Di Salvatore Raffaella
Dragonieri Rocco
Falco Gennaro
Fanelli Domenico
Fanelli Spiridione
Fasano Gennaro
Favia Nicolangelo
Fedato Pietro
Ferrante Pasquale
Ferrarese Michele
Fiasconara Silvestro
Fileti Nicola
Filograno Michele
Finestrone Vincenzo
Fiore Domenico
Fiore Giorgio
Fiorentino Matteo
Florio Francesco
Florio Francesco
Fortunato Marino
Fox Anna
Franco Saverio
Franco Saverio
Frisini Michele
Fusaro Vincenzo
Fusco Onofrio
Gagliardi Onofrio
Galantucci Raffaele
Genchi Francesco
Genchi Onofrio
Genchi Saverio
Giacomantonio Giuseppe
Giancaspro Vito
Giannelli Mario
Gibaldi Vincenzo
Giuliani Giuseppe
Granata Francesco
Greco Nicola
Grimaldi Vito
Grimaldi Vito
Guaragno Pietro
Intranova Francesco
Introna Emanuele
Introna Pasquale
Iodice Alessandro
Iodice Francesco
Isola Alessandro
Izzo Ubaldo
Ladisa Vito
Ladisa Domenico
Ladisa Vito
Lafronza Nicola
Lagioia Rocco
Laguaragnella Vito
Lamacchia Nicola
Lamonica Giovanni
Lampugnano Celeste
Lanave Damiano
Lapedota Gennaro
Laraia Girolamo
Lattanzi Giovanni
Lavecchia Savino
Leuci Domenico Antonio
Lobuono Francesco
Loconsole Giuseppe
Lopez Donato
Lopez Gaetano
Lopez Gaetano
Lopez Giuseppe
Lopez Michele
Lopez Onofrio
Lopez Vito
Loprieno Sebastiano
Loprieno Sebastiano
Lorusso Vito
Losavio Pasquale
Losavio Pasquale
Losurdo Vito
Lotito Donato
Lucchini Silvio
Luzzana Attilio
Macellaio Francesco
Macellaio Luigi
Macina Raffaele
Maenza Angelo
Magarelli Michele
Maggi Francesco
Magrone Marino
Marchitelli Giuseppe
Marino Filippo
Marino Mauro
Martinelli Valerio
Marzano Francesco
Maselli Nicola
Mazzetti Emilio
Messina Onofrio
Mezzina Giovanni
Michetti Leopoldo
Milella Giuseppe
Milella Michele
Minafra Vito
Mincuzzi Natale
Minerva Francesco
Miolli Domenico
Mirievic Dragutin
Misceo Domenico
Mongelli Gaetano
Monte Maria
Monteleone Ilario
Monterisi Giovanni
Montinaro Antonio
Moretti Michele
Moretti Onofrio
Moscatelli Domenico
Moschetti Giuseppe
Moschetti Giuseppe
Narciso Pasquale
Naschetti Martino
Nassivera G.Battista
Natale Salvatore
Natilla Domenico
Nocita Luigi
Novello Luigi
Novello Luigi
Paglionico Natale
Palazzo Nicola
Palermo Donato
Palumbo Giuseppe
Palumbo Salvatore
Panebianco Giuseppe
Parisi Domenico
Partipilo Nicola
Patruno Pasquale
Pelati Bruno
Pellegrini Vincenzo
Penta Filomeno
Petronella Giuseppe
Piccaretta Luigi
Piscitelli Giuseppe
Polese Salvatore
Porfizio Nicola
Portoghese Emanuele
Primavera Giuseppe
Prologo Arcangelo
Razza Luigi
Referendi Mario
Rizzi Giuseppe
Rizzi Michele
Roca Leonardo
Romita Innocente
Roncone Anna
Rossi Leonardo Antonio
Rossini Carlo
Rossini Michele
Rossini Paolo
Rotondo Giuseppe
Ruggiero Francesco
Sabato Antonio
Sabato Giuseppe
Salva Stefano
Samarelli Corrado
Santoro Saverio
Saponara Giuseppe
Scaletta Antonio
Scaramuzzi Domenico
Scaramuzzi Francesco
Scardicchio Vincenzo
Schino Leonardo
Sciacovelli Pasquale
Sciancalepore Pasquale
SciancaleporeVincenzo
Sciullo Paolino
Scorcia Michele
Scorrano Salvatore
Sforza Biagio
Sgherza Leonardo
Sifanno Luigi
Signorile Nicola
Simone Mauro
Simonetti Francesco
Sodano Sabino
Spinoso Isabella
Spinoso Paolo
Stallone Giorgio
Stramaglia Vito
Tanzi Giuseppe
Tanzi Michele
Tarantino Domenico
Tatulli Crescenzo
Tavarilli Natale
Tommasicchio Andrea
Tramontano Rocco
Traversi Vincenzo
Triggiano Vincenzo
Valerio Gaetano
Ventrella Paolo
Violante Michele
Vispo Antonio
Vitali Biagio
Viterbo Nicola
Viterbo Vincenzo
Volpicella Teodoro
Weiss Elisabetta
Zaccaria Giuseppe
Zecchi Guido




  • Pasquale B. Trizio piace questo


3 Commenti

Foto
Francesco De Domenico
07.04.2015 - 09:33

Aggiungo il resoconto da L.A.Sawyer e W.H. Mitchell, "The Liberty Ships", Lloyds' of London Press, 2a ediz. 1985:

 

"Dopo il disastro del dicembre 1943, in cui 18 navi tra cui cinque Liberty (cfr. JOHN HARVEY etc.) vennero affondate in un attacco aereo tedesco su Bari, il porto consolidò la sua posizione quale principale porto di rifornimento dell'esercito britannico in Italia [l'8a Armata ndr], oltre che come base di scarico delle  bombe pesanti per l'Air Force americana [di base a Foggia ndr].

Il 9 aprile 1945 tredici navi erano sotto scarico a Bari. Al molo 14, al centro del sistema dei moli, la CHARLES HENDERSON, con 2.000 tonnellate di bombe da 500 e 1.000 libbre ancora a bordo in cinque stive, stava operando con cinque squadre di scaricatori italiani sotto la supervisione di genieri britannici. Subito prima di mezzogiorno, senza preavviso alcuno, una enorme fiammata si levò dalle stive di poppa, che contenevano ancora 1.000 tonnellate di bombe, e fu seguita da una tremenda esplosione. Una colonna di fumo e rottami si innalzò per diverse migliaia di piedi in aria mentre la parte posteriore della nave si disintegrava. La parte anteriore della nave fu sospinta in avanti andando a schiantarsi contro il molo, una massa contorta di relitti in fiamme che conteneva ancora 1.000 tonnellate di bombe che avevano subito uno scossone violento.

Il molo 14,  con le sue gru, i capannoni, la ferrovia, il bar e gli uffici cessò di esistere, trasformandosi in un mucchio di macerie fumanti. Una sezione pesante 60 tonnellate del ponte di comando della nave fu scagliata a centinaia di metri di distanza nel settore della marina militare, dove provocò l'incendio di capannoni, sale mense e materiali militari. Due altre navi, anch'esse cariche di esplosivi, presero fuoco, come pure una nave cisterna carica di nafta, e numerosi incendi scoppiarono tra le autocisterne, gli autocarri, gli uffici e i carichi sui moli.

Un'ondata di marea, provocata dall'esplosione, danneggiò altri moli ed installazioni e tutte le navi in porto; inoltre migliaia di tonnellate di macerie accumulate presso il molo esterno dopo le esplosioni del dicembre 1943 vennero sparpagliate. La nave cisterna in fiamme venne rimorchiata fuori dal porto dai rimorchiatori militari, e portata ad arenarsi.

Un mese dopo i moli di Bari erano tornati operativi, proprio nel momento in cui  suonava il cessate il fuoco in Europa.

Nel 1948 il relitto della CHARLES HENDERSON fu venduto a demolitori di Genova per lo smantellamento."

    • Corto Maltese, Luiz e sandokan piace questo
Foto
Francesco De Domenico
07.04.2015 - 12:04

Aggiungo che in base al Arnold Hague convoy database, CHARLES HENDERSON aveva fatto parte del convoglio USA-Mediterraneo UGS.80, salpato da Hampton Roads il 14 marzo 1945 con 50 mercantili e  5 navi scorta (DE della US Navy) e disperso verso vari porti di destinazione nel Mediterraneo (dove ormai non c'erano più minacce né subacquee né aeree) il 29 marzo. Il 3 aprile 1945 arriva ad Augusta come indipendente, e ancora come tale arriva a Bari il 5 aprile.

    • sandokan piace questo
Foto
Francesco De Domenico
07.04.2015 - 12:13

CHARLES HENDERSON, hull number MCE (Maritime Commission, Emergency fleet)-1043, costruito da Delta SB Co. Inc., New Orleans, La., n. costr. 54, impostato 29.3.1943, varato 1.5.1943 e consegnato 19.5.1943 (costruito in 51 giorni) in gestione dalla WSA (War Shipping Administration) alla Mississippi Shipping Co. Inc., porto di armamento New Orleans.

    • Long John Silver e sandokan piace questo